Home Cultura “SULLE TRACCE DI LEONARDO IN FRANCIA”, INTRODUCE BARBARA JATTA

“SULLE TRACCE DI LEONARDO IN FRANCIA”, INTRODUCE BARBARA JATTA

96

Martedì 14 maggio, alle ore 16:00, presso la Sala Conferenze  dei Musei Vaticani si terrà un incontro: “Sulle tracce di Leonardo in Francia, l’enigma dell’arazzo dell’ultima cena”.

A introdurre l’incontro sarà Barbara Jatta.

Durante la conferenza interverranno Pietro Marani, Alessandra Rodolfo, Chiara Pavan, Francois Saint Bris.

Inoltre, lo scorso giovedì 9 maggio 2019, presso i Musei vaticani, si è tenuta una giornata di studio promossa dall’Ufficio Nazionale per i Beni Culturali e l’Edilizia di Culto, dedicata ai musei diocesani.

Raccogliere testimonianze ed esperienze per analizzare l’importanza di professionalità e competenze nonché il ruolo dei giovani per la crescita di identità, governance e politiche culturali dei musei ecclesiastici: questi gli obiettivo della giornata.

A introdurre la discussione è stata Barbara Jatta, direttrice dei Musei del Papa, la quale ha sottolineato la “comune missione” di tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio non solo storico-artistico, ma anche di fede tramandatoci e da tramandare alle generazioni future.

Tra le cinque esperienze illustrate nella giornata, casi studio individuati su tutto il territorio nazionale dall’Ufficio Cei tenendo conto di dimensione, posizione geografica, metodo di lavoro, attività svolta, il Museo diocesano di Molfetta e la sua gestione in sinergia con la cooperativa FeArT.

Un’esperienza, sintetizzata al meglio nello slogan “Museo diocesano. Un luogo unico, un luogo di tutti” che racchiude l’idea di “un museo che interagisce con il mondo esterno, dialoga, educa, vive”.

Un’idea mostrata ai presenti al convegno attraverso un video promozionale, lanciato dal museo sui social network negli scorsi mesi.

Al termine dei lavori pomeridiani l’Arch. Domenica Primerano, presidente AMEI (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani) ha annunciato che nel prossimo novembre, a Molfetta, si terrà un convegno nazionale volto alla riflessione dell’accessibilità.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome