Home Punti di vista CORREVA L’ANNO 2015: IL CALZONE DI CARNEVALE RAGGIUNGE I 10 METRI

CORREVA L’ANNO 2015: IL CALZONE DI CARNEVALE RAGGIUNGE I 10 METRI

1040

Correva l’anno 2015 quando, nell’ambito della decima edizione del Carnevale di Ruvo di Puglia, fu realizzato “U Calzaune de Riuve” record dalla lunghezza di ben 10 metri.

La tradizione carnevalesca del nostro paese ruota, come noto, intorno a due simboli: il calzone di spaghetti e sponsali, preparato ogni giovedì grasso dai maestri fornai e dai panifici, e “Mba Rocchetidde Cape de Rafanidde”, la maschera tipica che incarna i vizi e i difetti del ruvese doc.

Nel 2015 la nostra città è entrata nel guinness dei primati grazie ad un calzone record dalla lunghezza di ben 10 metri che, realizzato da tutti i componenti del Consorzio E.A.T, fu portato in processione, come fosse una divinità, tra le strada del nostro centro storico dai parenti di “Mba Rocchetidde”.

Per l’occasione, secondo i dati divulgati dagli addetti ai lavori, furono utilizzati 85 kg di sponsali, 5 kg di acciughe, 7 kg di olive, 15 kg di spaghetti, 15 kg di olio extravergine di oliva e 70 kg di impasto. I pezzi distribuiti alla folla festante furono, addirittura, 900 nell’arco temporale di 1 ora e 20 minuti. Numeri da capogiro!

Questo piatto, che i contadini consumavano tra un lavoro e l’altro, fa parte di un’importante tradizione gastronomica fatta di pietanze semplici e di ingredienti tipici del nostro territorio. Ciò che distingue “U Calzaune de Riuve” da quello dei paesi limitrofi è proprio l’utilizzo degli spaghetti. Una prelibatezza, quindi, che racchiude al suo interno primo, secondo e contorno!

Quest’anno, grazie all’Associazione “Biagio Minafra”, all’Associazione Turistica Pro Loco, all’Ascom Confcommercio di Ruvo di Puglia e con il patrocinio dell’Amministrazione alla Cultura, si tornerà a festeggiare anche nel nostro paese il Carnevale.

L’appuntamento dedicato a “U Calzaune de Riuve” è in programma per oggi, giovedì 20 febbraio, in Piazza Le Monache, mentre, martedì 25 febbraio, sarà la volta del funerale di “Mba Rocchetidde Cape de Rafanidde”, con l’apertura della camera ardente e la bruciatura del fantoccio presso Piazza Cavallotti. Dalla mezzanotte di martedì grasso, poi, sarà posta a penzoloni per le vie del paese la “Quarantana”, moglie di “Mba Rocchedidde”, la cui esplosione avverrà il giorno di Pasqua al passaggio della processione della statua del Cristo risorto.

 

 

 

 

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome