Home Attualità Pasquale Chieco: “Bilancio più che positivo ma bisogna confermarlo per non rendere...

Pasquale Chieco: “Bilancio più che positivo ma bisogna confermarlo per non rendere tutto vano!"

2392

La corazzata “Chieco” sembra procedere inesorabile verso il porto Palazzo Avitaja dove, dal 20 giugno 2016, uno dei due candidati sindaco, Pasquale Chieco e Antonello Paparella, guiderà Ruvo di Puglia.

Chieco è fermamente intenzionato a essere lui la guida della città, perché è l’unico – ma quando si dice lui si intende anche il suo equipaggio – in grado di ripristinare la floridezza di un tempo nella città del Vaso di Talos.

La sera di sabato 11 giugno 2016, Piazza Matteotti era gremita di fedelissimi, cioè di coloro che fanno parte del suo entourage e lo seguono in Pineta, al mercato, nelle piazze; di curiosi e di coloro che vogliono conoscere la sua personalità prima di dare un voto. Costoro, molto probabilmente, assisteranno anche al comizio di Antonello Paparella al fine di mettere entrambi sui piatti della bilancia e decidere a chi dare il voto al ballottaggio che si svolgerà domenica 19 giugno.

Sul palco si sono avvicendati i rappresentanti del PD e delle liste civiche che sostengono Chieco.

DSCF0829
Pina Picciarelli

Pina Picciarelli, del Partito Democratico, ha ringraziato tutti coloro che hanno votato un partito dato per  “sconfitto”, oggetto di strali tanto a livello nazionale che locale. Ma alla fine hanno  vinto loro, o meglio ha vinto  la serietà, l’impegno, il fare “buona politica”. Ora, perché tutto non sia vanificato, occorre votare Pasquale Chieco, detto Ninni.

DSCF0830
Giuliano Chiarulli e Daniela Mazzone (tra Chiarulli e Chieco)

E’ stata la volta, poi, di Giuliano Chiarulli, di Sinistra Ruvese, il quale ha ringraziato gli elettori di una giovane realtà, di cui fa parte anche Daniela Mazzone, candidata consigliera, che darà la sua preziosa consulenza al sindaco “Chieco” nel contribuire a creare una città veramente a misura di tutti, dove chi ha una diversa abilità può vivere pienamente e intensamente. Chiarulli non ha lesinato attacchi alla parte avversaria dove si sono riscontrati trentatré “parametri zero”, ossia trentatré candidati consiglieri non si sono neanche “autovotati”. Questo perché meri riempilista. Ma la vera politica è quella fatta da persone che si mettono in gioco, che ci mettono la faccia e credono in quello che fanno! Il sostegno di Sinistra Ruvese  a Chieco rimane immutato e incondizionato.

E’ stato il momento, poi, di Carmela Paola Montaruli, di Ruvo Futura, la lista civica creata da Pasquale Chieco.  La candidata, dopo i dovuti ringraziamenti, ha deciso di rimettersi in gioco dopo una pausa di quindici anni nella quale è stata osservatrice degli eventi politici rubastini. Finché non ha ricevuto la chiamata da Chieco e lei, dopo averci pensato su, ha accettato. Perché lei vuole che i valori su cui dovrà fondarsi l’amministrazione di Ruvo di Puglia siano quelli che hanno ispirato canzoni come “Bella ciao!” che i suoi alunni hanno apprezzato, commuovendola. E questo avverrà con Ninni Chieco.

DSCF0831
Carmela Paola Montaruli

Infine il giovane Raffaele Tedone, del Movimento Politico Schittulli, che ha ringraziato l’elettorato e i suoi compagni di avventura tra cui Emanuela Caifasso per l’impegno profuso. Chieco è una valida garanzia per la città e soprattutto per i giovani che non dovranno essere più costretti a emigrare altrove per esprimere le proprie energie ma metteranno a disposizione della comunità il proprio sapere, le proprie competenze.

DSCF0834
Raffaele Tedone

E poi è arrivato il suo momento. Pasquale Chieco ha ringraziato tutti coloro che lo hanno votato ma occorrerà  fare un ulteriore passo: confermare la preferenza, che gli elettori hanno espresso al primo turno, nella giornata del 19 giugno, giornata cruciale per le sorti di Ruvo di Puglia nei prossimi cinque anni.

4937 voti danno vita a un bilancio positivo, perché sono voti attribuiti a liste composte da persone serie, che amano la città e non sono riempilista convocati da chi, alla fine, è manovrato da forze oscure.

Particolarmente contento per il fatto che la sua Ruvo  Futura sia il terzo gruppo politico della città per preferenze (superato da Forza Italia solo per trenta voti!), Chieco crede nella validità, passione, competenza e trasparenza di chi lo accompagnerà in  questo percorso  e lo sosterrà nelle sue decisioni. Perché lui ha scelto persone che riflettono il suo stesso essere.

Fa un accenno all’ “Affaire Cooperative” dove applica il proverbio “Medico pietoso, ferita verminosa” nel senso che i debiti vanno pagati dal momento che la legge si rispetta, ma si verrà comunque incontro alle esigenze delle famiglie. Non manca un cenno al PUG per la cui approvazione bisognava attendere.

Tuttavia egli darà il massimo di sé, non rimarrà chiuso nelle stanze di Palazzo Avitaja ma interagirà con le persone, con i cittadini. Perché loro sono i protagonisti di una città che cambia, di una Ruvo  di Puglia che lui guiderà come “portatore sano di discontinuità” in quanto porta il meglio del passato per costruire un futuro migliore. Ma lo farà per e con i ruvesi.

Intervento finale è l’invito a recarsi alle urne, a essere cittadini attivi e protagonisti.

Intanto lunedì 13 giugno 2016, Pasquale Chieco, alle ore 13, offrirà ai cittadini un caffè al Bar Nudim.

Roosevelt ricorreva alle “chiacchierate accanto al caminetto”, Pasquale Chieco al “Caffè con Ninni”?

1 COMMENTO

  1. Ma con che criterio votare una persona che non ha cittadinanza ruvese non risiede a Ruvo viene da Bari non conosce i nostri problemi e viene a dire che quello che Sotto sotto gli e’suggerito tra l’altro deve badare al suo lavoro e deve venire da Bari i cittadini lo sanno che questi sono costi che piangeremo svegliatevi non è più tempo di dormire ne vanno di mezzo i nostri soldi bisogna cambiare il PD non va più bene siamo nel disastro assoluto con la differenziata le tasse vanno abbassate ma a tutt’oggi non abbiamo visto niente abbiamo bisogno di cambiamento gente nuova che ha voglia di fare bisogna votare la persona seria ma che vive a Ruvo

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome