La “Notte dell’Arte” affascina tra robot e tango. “Apuliae Terrae”: “Siamo soddisfatti!”

La “Notte dell’Arte” è stata la notte di tutte le arti dove ognuno ha espresso la propria creatività, ha liberato “il fanciullino”.

Ieri sera, l’evento organizzato dall’Associazione “Apuliae Terrae” ha ridato vita al centro storico di Ruvo di Puglia attraverso arti performative, visive e uditive ma non gustative, per quanto importanti e amate: in questa serata,  bisognava concentrarsi solo sulla creatività espressa dai cittadini ruvesi.

E non solo associazioni, non solo artigiani con i loro atelier, ma anche comuni cittadini  hanno voluto mostrare la bellezza delle proprie “creature”. E molti  sono usciti allo scoperto. Quindi uno dei meriti della “Notte dell’Arte” è stato quello di far scoprire tanti talenti nascosti.

C’è chi crea scarpe all’uncinetto, cestini in vimini e chi crea sculture, lumi, appendini e bigiotteria con barattoli di alluminio, posate e lampadine. Supereroi e biciclette create con tubicini di gomma e alluminio guardavano bellicosi le variopinte sculture in origami.

Vasi in legno di pino, borse artigianali con stoffe ecologiche, gioielli e quadri in legno, riproposto anche in delicate scatole e ciondoli intarsiati.

Il “Cielo stellato” di Van Gogh ha rivestito il corpo di un ragazzo con il body painting, come lo hanno fatto fiori rossi su quello di una ragazza. Un angolo è stato molto amato soprattutto dai bimbi: quello del disegno. Poi esposizioni di fotografie, ritratti hanno ornato gli antichi muri dei palazzi di via De Gasperi.

Un grande ragno minaccioso in cartapesta, accanto alla maschera di Jocker, è il preludio alla imminente Notte di Halloween

Madonne in filet, racchiuse in cornici sobrie che danno risalto al lavoro prezioso di una paziente artigiana, stavano placide accanto a vivaci camicie tradizionali della Romania, ricamate a mano.

E poi, quadri pop art, quadri ispirati a Klimt o ai collage di Matisse; e come non parlare dei bassorilievi in pietra dei Maestri artigiani? Opere che denotano grande amore per Dio e per l’arte.

Tutti molto affascinati dalla stampante 3D che ha dato vita alla Venere di Milo, a capitelli corinzi, scarpe da running, mezzi busti.

Hi tech e artigianato che non sono in conflitto tra loro ma si completano, si integrano senza necessariamente prevaricare uno sull’altro.

Quella di ieri, poi, è stata anche una notte all’insegna della musica, della danza e della poesia,

Molto interesse hanno suscitato gli intensi monologhi di Antonio Minafra sulla libertà di essere sé stessi come anche le sensuali milonghe e vals criollo di Monia Quatela sulle note del bandoneon di Leonardo Di Gioia nel concerto “Saudade Tango”, impreziosito da due ballerini che, in disparte, si abbandonavano al ballo nato nelle periferie di Buenos Aires.

Due fanciulle, sotto l’Arco Caputi, cantavano soavemente melodie provenzali medievali.

Tra i visitatori anche il sindaco Chieco e l’Assessora alla Cultura Monica Filograno, molto interessata e affascinata dalla creatività espressa dai ruvesi in questo evento. Ha voluto conoscere ogni artigiano.

Affascinati sono stati anche i turisti, alcuni dei quali provenienti dagli Stati Uniti: Mike e Cinzia Forbes erano  tra loro.

L’obiettivo di “Apuliae Terrae” è stato raggiunto: far rivivere il centro storico di Ruvo di Puglia con l’Arte e far conoscere la nostra città attraverso l’Arte. In tutte le sue sfumature.

(Le foto sono di Veronique Fracchiolla)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: