Inaugurata la stele Lions al 110° miglio della Via Traiana, prezioso patrimonio di Ruvo di Puglia

Ieri sera, intorno alle 21.15, ha trovato compimento il progetto  perseguito, sin dal 2012, dai membri del Lions Club Ruvo di Puglia “Talos”,  sotto la presidenza del fondatore Nicola Berardi: è stata scoperta e inaugurata, in corrispondenza del 110° miglio della via Traiana, una stele con pannelli in plexiglass dedicato alla storia e al presente della Via Traiana, sulla quale si innesta la Via Francigena.

Alla cerimonia hanno partecipato la presidentessa del Club ruvese Marta Mazzone; Angelo Pio Gallicchio, governatore per l’anno sociale 2016/2017; il secondo vice governatore Pasquale Di Ciommo e l’assessora alla Cultura Monica Filograno, la quale ha sottolineato l’attenzione dell’amministrazione nel valorizzare, con una serie di iniziative (Festival “Viator”, pellegrinaggio a Cesano), il percorso francigeno in cui si colloca Ruvo di Puglia, un percorso capace di creare nuove connessioni tra persone e settori e capace di generare sviluppo anche economico. «Un sentito grazie va all’ingegner Gildo Gramegna – ha aggiunto Filograno- il quale ha consentito che tutto avvenisse in tempi brevi». A tale ringraziamento si è aggiunto quello di Mazzone.

La stele è stata realizzata dagli architetti Giuseppe Lovino e Michele Ruta, mentre la grafica è stata curata da Enzo Ruta.  Essa è composta da due pannelli. Su uno sono riportati l’itinerario europeo e l’itinerario italiano della via Francigena: si tratta di un master plan generale di collegamento tra Canterbury a Gerusalemme, allegato al dossier curato dall’Associazione Europea della via Francigena e approvato dal consiglio d’Europa ai fini dell’estensione a sud di Roma. Il master plan consente di rilevare tutte le direttrici che compongono i Cammini dell’Itinerario Culturale della via Francigena nel Sud tra cui anche la via Traiana. Esso è stato realizzato dall’ingegnere Massimo Tedeschi, Presidente della Associazione Europea della Via Francigena, unico soggetto abilitato al contatto con il Consiglio di Europa.

L’altro pannello riporta un’antica mappa della via Traiana e la citazione di un passo della V Satira del Primo Libro dei “Sermones” di Orazio: «Giungemmo quindi a Ruvo, stanchi morti per esserci sorbiti un tratto interminabile di strada, reso in piú difficile dalla pioggia». Tanto la mappa, che la citazione di Orazio (33-35 a.C.) e la Tabula Peuntigeriana (IV secolo d.C.) attestano che la città era una tappa della Via Traiana e che il 110° miglio, su Corso Cotugno, coincideva con l’ingresso della via e proseguiva lungo via Veneto sino a sfociare in Piazza Bovio per procedere lungo Via Madonna delle Grazie sino a Terlizzi. Entrambi i pannelli riportano dei QR code, a cura del professor Pierfrancesco Rescio, archeologo e Presidente di Itinera Onlus, che consentono di vedere le mappe nella loro interezza.

L’importanza artistica, storica ed economica della Via Francigena, i notevoli impatti benefici sul territorio erano emersi già durante la presentazione del libro di Alfonso Casale, “La Via Francigena nel Sud – l’Appia Traiana come il Cammino di Santiago”(Schena Editore), il 10 giugno 2016 . E proprio allora era stata annunciata l’apposizione di una stele in corrispondenza del 110° miglio lungo la via Traiana.

Il professor Onofrio Caputi Jambrenghi, in chiusura, ha suggerito, sulla scia di una pedalata realizzata, qualche tempo fa, dagli studenti del “Tedone” di Ruvo di Puglia in onore di Orazio Flacco e della via Traiana, di far adottare tratti della via Traiana-Francigena a scuole, di qualunque ordine e grado, per creare un ulteriore legame tra passato e futuro.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: