DOPPIA PREFERENZA DI GENERE, LA NOTA DI PEPPINO LONGO

Il Consiglio dei Ministri ha scritto una bella e necessaria pagina in tema di pari opportunità, adesso spetta alla Regione Puglia recepire e far propria una legge elettorale che nel rispetto di quanto previsto dalle norme nazionali garantisca la doppia preferenza di genere già dalle prossime elezioni di settembre”, così Peppino Longo, vicepresidente del Consiglio regionale pugliese, esprime la propria soddisfazione “dopo anni di battaglie in tal senso” con la proposta del ministro Boccia fatta propria all’unanimità dal governo che “impone” alle Regioni – Puglia compresa – di adeguare la proprie leggi elettorali, per non correre il rischio del “commissariamento in materia”.

Siamo davanti a proposte più che legittime, una battaglia di civiltà e modernità per l’effettivo principio di parità tra i sessi, richiamando la norma statale contenuta nell’articolo 1 della legge 20 del 2016. Una battaglia che, mi auguro, il Consiglio regionale pugliese vorrà portare a termine senza ulteriori tentennamento per porre definitivamente la parola fine ad una grande ingiustizia, contraria alle regole basilari della democrazia».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: