DIFFERENZIATA: ARRIVANO LE PRIME MULTE. MA NON E’ SOLO COLPA DEI RUVESI

E’ il caso di dire “Pulizie di Primavera”, come ha intitolato il suo intervento il sindaco Pasquale Chieco a proposito del video in cui vengono ripresi i “killer” dell’ambiente.

Molti di questi – ha specificato il primo cittadino – sono stati multati: dal 30 dicembre 2016 ad oggi, a Ruvo, sono stati sanzionati quindici cittadini e l’ammontare complessivo delle multe elevate è stato di 2.400 euro. Nei prossimi giorni, d’accordo con la nostra polizia locale e con la direzione di ASIPU, potenzieremo ancora i controlli: saremo comprensivi con chi sbaglia in buona fede, ma inflessibili e severi con chi sporca per pigrizia o peggio per dolo“.

Continua la caccia agli sporcaccioni e le prime multe sembrano essere propedeutiche al miglioramento della differenziata. In via dott. Loiodice, angolo via N. Sauro, è stato esposto il secco residuo alle ore 14.00 scatenando la ribellione dei residenti che hanno esposto un cartello eloquente “Vergogna”. “Condivido in pieno – ci dice una residente – chi ha collocato quella scritta. E’ uno scempio esporre i rifiuti ben sette ore prima del previsto“.

Ma è sempre e solo colpa dei ruvesi? Come diciamo dall’inizio della differenziata “porta a porta” ASSOLUTAMENTE NO.

In diverse zone della città sono in tanti a chiedersi come mai i sacchi, esposti in maniera corretta, non vengono ritirati quotidianamente. Centro storico, periferia, Calentano: e se fosse una questione di un numero non adeguato di operatori ecologici?

A Calentano, una residente su facebook racconta la sua vicenda: “Venerdì scorso il vetro conferito non è stato ritirato. Mercoledì, l’umido conferito non è stato ritirato. Solo due dei più recenti episodi verificatisi. Ho casa piena di rifiuti e sono stufa di continuare a segnalare lo stesso disservizio. Ho allertato il responsabile Asipu sin dalla scorsa estate ed anche le autorità comunali competenti ma richiedo una immediata risoluzione del problema per cui, da cittadina, pago (e anche tanto!). Il post non è mirato a far polemica ma a testimoniare che il servizio porta a porta a Ruvo di Puglia NON FUNZIONA”.

Vanno bene le multe, ma adesso è tempo di rimediare a tutto quello che non funziona nel meccanismo della differenziata “porta a porta”. Urgentemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: