Home Cultura UTE, eventi di fine anno “Tra arte, magia e moda”: il programma

UTE, eventi di fine anno “Tra arte, magia e moda”: il programma

418
sdr

A conclusione dell’anno accademico 2018-2019, l’Università della Terza Età e Centro Studi e Ricerca “Nicola Cassano” organizza “Tra arte, magia e moda”, rassegna di eventi nel corso dei quali saranno presentati i manufatti artistici e i progetti elaborati e realizzati dagli allievi.

Il presidente don Vincenzo Speranza sottolinea come i risultati soddisfacenti dell’UTE, operativa nel territorio da 14 anni, siano stati raggiunti non solo con l’impegno di allievi e docenti ma anche lavorando negli adeguati spazi dell’ex ENAIP in via Scarlatti, sede proposta dall’Amministrazione Comunale.

Il programma della rassegna è così articolato:

martedì 21 maggio, alle ore 19.00, nell’ex Convento dei Domenicani si terrà l’inaugurazione della mostra di manufatti artistici realizzati dai partecipanti ai corsi di Disegno e Pittura del professor Domenico Scarongella; di Ceramica a cura di Giovanni De Scisciolo; di Cucito Creativo a cura di Anna Fracchiolla; di Moda e Costume a cura di Flora De Leo.

La serata sarà animata dal concerto della violinista Claudia D’Addario; dalle poesia della piccola Domenichina Di Gioia e dalle fantasie di Giustina Paparella.

Espongono con una mini personale Vincenzo Sparapano; Lella Camerino; Maria Caldarola; Anna Fracchiolla; Flora De Leo; Rosa Caldarola; Maria Tricarico; Ezia Monterisi; Maria Stragapede; Filomena Ferrieri e Franco Jurilli.

In collettiva espongono Franca Vendola, Vittoria Gattulli, Maria Sinibaldi, Raffaella Bonadies, Angela Ribatti, Antonia Palettino, Saveria Lovino, Nicoletta Iosca, Flora Leone, Maria Fracchiolla, Anna Cascarano, Lucia Caputi, Tina Boccaccio, Angelo Fiore, Giovanna Lisi, Grazia Montaruli, Graziamaria Montaruli, Lia Nisio, Rosa Prisco, Angela Sorice, Santina Tambone, Giuseppe Altamura, Nicola Di Terlizzi, Agata De Leo, Caterina Antonino e Mimma Campanale.

La mostra è visitabile, tutti i giorni, sino al 2 giugno dalle 18.00 alle 21.00.

Sabato 25 maggio, alle 19.00, nell’oratorio “Pio XII” (via Valle Noè) Cleto Bucci, già ispettore onorario all’Archeologia per il territorio di Ruvo di Puglia, racconterà il dicibile e l’indicibile sul vaso di Talos nel seminario “A Ruvo…tutti pazzi per Talos”. A seguire il Coro dell’UTE eseguirà composizioni elaborate dal Maestro Pino Caldarola.

Domenica 26 maggio e sabato 1° giugno, nel Salone dell’Istituto “Sacro Cuore”, andrà in scena “L’ombrello”, commedia in tre atti di Nicola De Leo con Giuseppe Altamura, Franco Jurilli, Anna Fracchiolla, Matteo Zanni e Lorenzo Di Terlizzi. Ingresso ore 18.30, sipario ore 19.00. Gli inviti si possono ritirare nell’Istituto Sacro Cuore o nella segreteria dell’UTE dalle ore 16.00 alle 19.00.

Mercoledì 29 maggio, alle 19.00, nell’oratorio “Pio XII”, la professoressa Laura Marchetti dell’Università degli Studi di Foggia converserà con la professoressa Rita Leone ne “Il rito dell’affascino fra scienza e magia”.

Giovedì 30 maggio, alle 19.00, nella scuola “Giovanni Bovio”, Franca Vendola presenterà la sfilata in costume “Arte e Moda nel ‘700”, a cura di Anna Fracchiolla e Flora De Leo. Alcuni allievi indosseranno gli abiti di personaggi storici e di fantasia. Rosa Amenduni sarà Nicoletta Conio; Anna Vilardi (Adriana Lecouvreur); Tina Boccaccio (Margaret Woffington); Giovanna De Venuto (Maria di Portogallo); Tina Tambone (Maria Luisa di Savoia); Flora Leone (Maria Leszczyńska); Domenica Montaldo (Maria Adelaide di Borbone); Maria Caldarola (Elisabetta Farnese); Filomena Ferrieri (Faustina Bordoni); Maria Stragapede (Maria Gaetana Agnesi); Giustina Paparella (Françoise d’Aubigné, marchesa di Maintenon); Anna Riccardi (Maria Carolina); Gianna Lisi (Caterina II di Russia); Ezia Monterisi (Maria Antonietta d’Asburgo); Agata De Leo (Madame De Pompadour); Lucia Visicchio (Maria Teresa d’Austria); Giuseppe Di Terlizzi (Francesco I di Lorena); Vincenzo Sparapano (Monsieur d’Estrèes); Giacomo Basile (Cavaliere de La Pisse). Maquillage a cura di Antonella Manco. 

A seguire, un tableau vivant che interpreta liberamente l’opera “Las Meninas” di Diego Velázquez con Domenico Scarongella nelle vesti del pittore; le piccole Linda Sansanelli (l’infanta Margarita); Sara Fiore (doña Maria Augustina de Sarmiento); Sveva Terlizzi (doña Isabel de Velasco); il piccolissimo Vito Domenico (il principe Baltasar Carlos). Dell’opera  sarà fatto un breve commento. La serata si concluderà con il concerto di musiche da salotto del Settecento eseguito dal duo “Euterpe”, formato dalla violinista Claudia D’Addario e dalla pianista Angelica Raguso.

(Foto da evento conclusivo a.a. 2017/2018 © Ruvesi.it)

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome