Home Attualità #ruvodipuglia: il Natale che vorrei

#ruvodipuglia: il Natale che vorrei

1396

A Natale puoi fare quello che non puoi fare mai: riprendere a giocare, riprendere a sognare, riprendere quel tempo che rincorrevi tanto“.


E’ il fine settimana in cui cade la festività dell’Immacolata e il Natale comincia a essere sempre più vicino. Nelle famiglie, così come per le strade, tutto sembra attendere quest’importante ricorrenza che, quasi magicamente, riesce a far tornare più piccini anche i più grandi.

Anche i social network cominciano ad adornarsi di luci, colori, magia e fantasia, quasi a voler condividere virtualmente le emozioni legate alla festa più incantevole dell’anno.

Può essere triste svegliarsi il giorno di Natale e scoprire di non essere più bambini – si legge sul profilo Facebook di Grazia Cantatore – eppure ci sono luci, simboli e decori, capaci di riportarci indietro nel tempo per rivivere un’infanzia ormai passata”.

Un’emozione, però, che a tratti sembra respirarsi solo ed esclusivamente sui social network, anche attraverso la fantasia di creare e immaginare una Ruvo di Puglia in una nuova veste, tutta natalizia. Continua Grazia sul suo post: “Ho realizzato queste foto perché da tempo mi manca quell’atmosfera.. e penso che non ci sarà mai nulla di più bello e meraviglioso al mondo delle luci di Natale, quelle autentiche“.

Tanti i ruvesi che, grazie agli “scatti immaginari” di Grazia, hanno fantasticato su un’immagine diversa di Ruvo: bella ed emozionante.

Senza dubbio, però,  l’iniziativa “Luci sui Corsi” ha inaugurato il Natale 2019, regalando un incanto degno di nota che, fortunatamente, colma la mancanza di quell’atmosfera che tanto manca a gran parte dei ruvesi.

Il Natale è Natale: famiglia, mercatini, profumi, luci e colori.

 

 

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome