Home Cultura “Ruvo a Primavera”, l’assessora Filograno: «Programma che esalta preziose tradizioni, innovazione e...

“Ruvo a Primavera”, l’assessora Filograno: «Programma che esalta preziose tradizioni, innovazione e turismo»

1049

Ieri, presso la Sala Conferenze di Palazzo Caputi, l’Assessora alla Cultura Monica Filograno ha presentato “Ruvo a Primavera – Aprile 2017, Musica, Cultura, Riti della Settimana Santa”, un cartellone che mira a valorizzare le tradizioni religiose e culturali di Ruvo di Puglia, prezioso patrimonio identitario, armonizzandole  con altri progetti culturali e innovativi.

Il programma è patrocinato dal Comune di Ruvo di Puglia, in collaborazione con il GiovanIdee Forum di Ruvo di Puglia, Ruvo Solidale e la Pro Loco di Ruvo di Puglia.

«Le nostre tradizioni sono un’importante occasione di promozione turistica del territorio e anche la base su cui si innestano azioni innovative, progettazioni, riflessioni uniche e originali» sottolinea l’Assessora Filograno.

I riti pasquali rubastini, oltre a incarnare un momento di riflessione spirituale e intima, sono un potente attrattore culturale nazionale e internazionale. Domenica 9 aprile, infatti, su un’emittente pubblica locale tedesca, Südwestrundfunk, sarà trasmesso il documentario sui “Riti della Settimana Santa a Ruvo di Puglia” che il giornalista tedesco Jorg Holzwarth girò nel 2015.

Riti pasquali che sono diffusi e valorizzati, nei momenti  più salienti, anche dalle dirette streaming sul portale locale ruvesi.it, seguite e apprezzate anche a livello internazionale, soprattutto dai concittadini lontani dalla città.

Il Comune di Ruvo di Puglia, in associazione con i Comuni di Corato (ente capofila che l’ha proposto) e Barletta, ha aderito, inoltre, al bando regionale “Ospitalità Comuni Primavera” che consente di dare la massima visibilità agli eventi legati alla Pasqua e alla primavera in Puglia attraverso educational tour destinati a giornalisti, blogger, troupe televisive, editori. Se il progetto dovesse essere approvato, gli ospiti, oltre a seguire anche i Riti della nostra città,  saranno accolti nelle strutture ricettive locali.

Inoltre la nostra città avrà un’importante vetrina al BIT (Borsa Internazionale del Turismo) dal 2 al 4 aprile e proprio il 4 aprile, nello stand della Puglia, l’Assessora Filograno sarà presente, con l’Assessora all’Industria Turistica e Culturale Loredana Capone, per presentare il Progetto “Puglia Imperiale”.

La musica, altro prezioso patrimonio dell’identità ruvese, è protagonista d’eccellenza del cartellone “Ruvo a Primavera”. Il Concerto “Melodie del Sacro”, con il gruppo Cassano Brass&Ensemble, che si terrà sabato 1° Aprile, presso la Parrocchia Maria SS. Immacolata dà l’avvio alla ricca programmazione.

Il giorno dopo, con “Wanda Landowska Piano Festival – Progetto Speciale” di Pino Minafra, la Banda e le Faraualla, sarà dato originale rilievo alla tradizione bandistica  ne “Le musiche della Settimana santa. Dalla tradizione all’innovazione”.

«Con questo progetto – ha spiegato il M° Pino Minafra, intervenuto nel corso della conferenza stampa – intendiamo nobilitare ulteriormente alcune delle più belle pagine della tradizione musicale ruvese: quella delle marce funebri eseguite dalla banda. Inoltre, vogliamo sposare la contemporaneità alla tradizione e vogliamo valorizzare la banda che non è tutelata e apprezzata, come si converrebbe, dai vertici regionali. Purtroppo esiste nei confronti di questa tradizione tipica del Sud un grande pregiudizio».

Le marce funebri eseguite dalle Bande e dalle Orchestre cittadine impreziosiranno i riti processionali e le architetture delle chiese ruvesi durante la “Settimana Santa” che inizierà il 5 aprile e terminerà il 17 aprile, Lunedì dell’Angelo, con la Festa della Madonna di Calentano.

Da giovedì 6 a domenica 16 aprile una mostra fotografica, curata dalla Pro Loco di Ruvo di Puglia, ripercorrerà la memoria dei culti della Settimana Santa ruvese.

Da sabato 22 a domenica 30 aprile, si svolgerà il “Wanda Landowska Clavicembalo Festival”, concorso internazionale con la direzione artistica della Maestra Margherita Porfido.

Storia e spiritualità saranno esaltate nel “Festival  Viator – Menti, cuori e corpi sulle vie francigene del Sud”, giovedì 20 aprile con un convegno presso la Chiesa dei SS. Medici e domenica 23 aprile con un pellegrinaggio “francigeno”, a piedi, dalla Chiesa di Santa Maria di Cesano sino a Ruvo di Puglia.

Il cartellone prevede anche la presentazione di libri con “Libri ospiti alla Casa della Cultura” da sabato 1° aprile a sabato 29 aprile. L’incontro con gli autori non rientra nel programma “Evoluzioni Libri” mancando un fil rouge che li attraversi. E’ un’offerta variegata che spazia dalla storia al teatro, passando per la poesia dialettale dedicata alla Settimana Santa.

Un importante appuntamento con i libri è la sesta edizione di “Confabulare – Libri fuori dagli scaffali”, che inizierà il 31 marzo, coinvolgendo scuole e famiglie, e culminerà nel grande rito di piazza il 22 aprile. Il programma è stato illustrato da Rosangela Bellifemine della libreria “L’Agorà – Bottega delle Nuvole”.

Impegno civile, storia e accoglienza sono al centro degli appuntamenti  di “La Liberazione, l’integrazione” dal 25 aprile al 28 aprile.

Importante appuntamento con la solidarietà è quello del 18 aprile, con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Sociali, su iniziativa della rete “Ruvo Solidale”. Sulla scorta dell’esperienza fatta a Natale, si vuole condividere un momento di festa con le persone che vivono situazioni di vulnerabilità e di esclusione dal tessuto sociale, presso il Santuario di Calentano. La festa è organizzata dalla Caritas cittadina, dall’Istituto “Sacro Cuore”, dall’Ascom, dall’Associazione “NoixVoi” e dagli Scout.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome