L’OPPOSIZIONE SULLA QUESTIONE LAMPADE VOTIVE: “PRIVILEGI ILLEGITTIMI? IL SINDACO ESPONGA IN CONSIGLIO E POI SI RECHI NELLE SEDI OPPORTUNE”

“Non possiamo condividere i toni e i modi utilizzati da Chieco. Se è a conoscenza di TANTI PRIVILEGI ILLEGITTIMI E VECCHI DI ANNI deve dapprima dirci a microfoni accesi in CONSIGLIO COMUNALE, e non nascondendosi dietro un post di Facebook, quali sono i tali privilegi pluriennali e poi recarsi nelle opportune sedi per i conseguenti atti”.

Lo affermano i consiglieri di centro-destra in risposta al comunicato diramato dal sindaco Pasquale Chieco e relativo alla vicenda delle lampade votive non funzionanti presso il cimitero di Ruvo di Puglia. E’ di ieri l’intervento della Flamma Ardens sas che spiegava i motivi del black-out che sta colpendo l’impianto d’illuminazione della “domus ultima”.

“Leggiamo, – si legge nella nota – oggi, un comunicato a sua firma, con cui attacca pubblicamente e violentemente la società Flamma Ardens Sas gestore di fatto dell’illuminazione votiva del cimitero comunale. L’opposizione, da diversi anni, anche nelle precedenti consiliature ha più volte stigmatizzato, in Consiglio Comunale e non solo, tale incresciosa vicenda generata soprattutto da una sottovalutazione iniziale“.

“Inoltre, in questa consiliatura, – proseguono – l’Opposizione di Centrodestra ha presentato, sempre nella SEDE ISTITUZIONALE, una proposta concreta di affidamento del servizio di illuminazione votiva direttamente alla RUVO SERVIZI srl, proposta condivisa dalla maggioranza solo dopo un lungo periodo di riflessione. Pertanto, siamo d’accordo con il Sindaco a proposito del cambio di gestione, utilizzando direttamente la nostra società partecipata. Di certo però, non possiamo condividere i toni e i modi utilizzati da Chieco“.

Deve poi ricordarsi – replicano a Chieco – che quello che dice è offensivo per l’intera comunità che si vede per l’ennesima volta coinvolta ingiustamente in sue affermazioni infanganti, ma è anche offensivo, soprattutto, per le persone che siedono accanto a lei in Consiglio Comunale e i rappresentanti delle Segreterie Politiche che la sostengono (?), in quanto sono loro che amministrano da oltre un decennio, senza soluzione di continuità la Città di Ruvo di Puglia. La storia ci dice che mai un Sindaco del Comune di Ruvo, di qualsiasi colore, è caduto così in basso. Sembra che la sua gestione sindacale sia una storia dal titolo: “… PRIMA DI ME LA LEGGE NON C’ERA…”.

Un pensiero su “L’OPPOSIZIONE SULLA QUESTIONE LAMPADE VOTIVE: “PRIVILEGI ILLEGITTIMI? IL SINDACO ESPONGA IN CONSIGLIO E POI SI RECHI NELLE SEDI OPPORTUNE”

  • 19 Maggio 2018 in 8:38
    Permalink

    La Flamma Ardens ricorda a un eminente esponente dell’opposizione, il sig. Antonello Paparella, che in un’intervista pubblicata sulla Gazzetta del Mezzogiorno di acuni mesi fa anch’egli ha fatto diffamanti riferimenti a privilegi di cui essa godrebbe. Sulla bocca di un Sindaco avversario quei riferimenti ora diventano ragione di polemica politica. La Flamma Ardens non ha bisogno di questa strumentale difesa d’ufficio. Le basta avere dalla sua parte la legge e la solidarietà dei concittadini intelligenti

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: