Home Sport LE AQUILE MOLFETTA A UN PASSO DAL DOUBLE. DELL’OLIO: “NON ABBIAMO RIMPIANTI”

LE AQUILE MOLFETTA A UN PASSO DAL DOUBLE. DELL’OLIO: “NON ABBIAMO RIMPIANTI”

138
“Non può questa sconfitta cancellare la nostra fantastica stagione!
Ognuno di noi è orgoglioso di essere stato parte integrante di questo progetto, dimostrandolo con le lacrime a fine partita!
Ognuno di noi sa di aver dato tutto, di aver lottato su ogni pallone e di non aver rimpianti”, Silvio Dell’Olio commenta così la sconfitta in finale di Coppa Italia delle Aquile Molfetta.
L’Eur Massimo di Paolo Minicucci mette in bacheca il suo primo trofeo nel futsal nazionale: una Coppa Italia cadetta, alzata al PalaSavelli di Porto San Giorgio, nella finale vinta 4-3 contro le Aquile Molfetta, loro sì in A2 grazie al successo nel girone G di Serie B.
LE SCELTE di Giuseppe Rutigliani dipendono dalla pesante assenza di Ortiz, espulso nella semi thrilling con il Lecco e grande assente della finale del PalaSavelli; in compenso l’acciaccato Rubio c’è. Senza Gioia, che ha provato invano nel riscaldamento, Paolo Minicucci recupera Fantini e Fabozzi, lasciando in tribuna l’infortunato Emanuele Petrucci e Simone Massa.

UN PRIMO TEMPO equilibrato viene aperta dal vantaggio dell’Eur Massimo. Savi infila Lopopolo con una precisa puntata all’angolino. La replica delle Aquile Molfetta tarda ad arrivare, i capitolini gestiscono partita e vantaggio, anche se rischiano grosso nel finale di frazione, quando una ripartenza di Murolo non viene concretizzata per un nonnulla da Dell’Olio.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome