Home Palazzo Avitaja ECCO LE PRIME MODIFICHE AL PIANO DELLA SOSTA A PAGAMENTO

ECCO LE PRIME MODIFICHE AL PIANO DELLA SOSTA A PAGAMENTO

841

Un acceso Consiglio Comunale monotematico sulle strisce blu ha fatto da viatico alle prime modifiche al piano della sosta a pagamento. Come da accordi, dopo il primo periodo di sperimentazione, d’accordo con la ditta concessionaria saranno apportate le seguenti modifiche:

PARCHEGGIO GRATIS PER I CONDUCENTI CON DISABILITÀ; oltre ai 52 parcheggi “gialli” già presenti nelle zone di parcheggio a pagamento, per i conducenti con disabilità sarà istituito un apposito contrassegno che li autorizzerà a parcheggiare gratuitamente anche nelle aree blu.

PARCHEGGIO GRATIS PER I MEDICI DI FAMIGLIA IN VISITA DOMICILIARE D’URGENZA. Ricordando inoltre che sono già esonerate dal pagamento dellla sosta le auto che espongono contrassegni di pubblico servizio (Servizi di soccorso, Servizio Sanitario Nazionale, ecc.).

PARCHEGGIO GRATIS PER LE AUTO ELETTRICHE dei cittadini residenti a Ruvo.

ABBONAMENTO AGEVOLATO PER I LAVORATORI DIPENDENTI sia del pubblico che del privato con parcheggio in zone designate. Gli abbonamenti costeranno 60 euro annui per ognuna delle due fasce orarie mattutina o pomeridiana, e di 120 euro per entrambe le fasce orarie.

SEMPLIFICAZIONE DELLA SOSTA DI CORTESIA, con i dieci minuti gratuiti giornalieri per la prima sosta che saranno giustificabili anche attraverso un disco orario.

PER I COMMERCIANTI, l’azienda concessionaria intende introdurre tessere/card (con l’eventuale pubblicità dell’esercizio) sulle quali gli esercenti potranno accreditare somme per pagare la sosta ai propri clienti (l’azienda caricherà le tessere con un credito superiore rispetto al corrispettivo pagato). Uno strumento in più nella disponibilità dei negozianti per fidelizzare la clientela.

“L’interlocuzione con l’azienda concessionaria non finisce qui. Altri miglioramenti potranno arrivare in futuro”, ha concluso il sindaco.

1 COMMENTO

  1. il problema dei parcheggi si risolve solo i due modi: tutte strisce bianche oppure tutte strisce blu in tutto il paese di Ruvo di P., periferie, centro storico e non, Calentano e tutte le zone sottoposte a diritti e doveri del Comune di Ruvo di P.. Tariffe uguali per tutti senza distinzioni, senza privilegi e senza favoritismi; i grattini interessano solo i forestieri per soste temporanee. tutti gli abbonamenti a 20,00 euro annuali, (chi non farebbe l’abbonamento) con un parco macchine di ca. 21000 auto (fonte di autorità locali), il Comune faccia i conti sia per le entrate ma soprattutto lascia libero il cittadino di sostare nel suo paese. Non è possibile tanti condizionamenti, e tanto inquinamento girando per ore per trovare un parcheggio senza strisce blu e tanti litigi tra cittadini. Mi auguro che Ruvo di P. non venga nella cronaca televisiva per un evento spiacevole. Le zone vanno eliminate, l’auto serve per circolare da un capo all’altro del paese, e non per girare intorno alla propria abitazione e cambiando più zone si dovrebbe pagare per ognuna. ASSURDO!!!

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome