Agricoltura “green”, dinamismo, innovazione in tutti i campi: così Pasquale Chieco valorizzerà Ruvo di Puglia

Sessanta minuti o poco più.Dalle 18,30 fino alle 20 circa di sabato 9 aprile 2016, Pasquale Chieco, detto Ninni, si è presentato alla cittadinanza quale candidato sindaco della coalizione Partito Democratico e Sinistra Ruvese alle amministrative di giugno. Nel chiostro dell’ex Convento dei Domenicani, intervallato ogni mezz’ora dal suono (qualche volta anche strategico) delle campane della vicina chiesa di San Domenico, Ninni Chieco ha parlato di sé, del suo vissuto professionale e di quello che farà per Ruvo di Puglia se dovesse sedere a Palazzo Avitaja.

Si dichiara stupito dello scalpore che ha suscitato la sua decisione di candidarsi a sindaco solo perché lontano da Ruvo di Puglia per troppo tempo. Polemiche sterili indirizzate a chi, al contrario, vuole mettere a disposizione della sua città natale le proprie competenze e la propria professionalità.

Avvocato cassazionista, docente di diritto del lavoro, ha contribuito a riscrivere il Testo Unico del Lavoro Pubblico su invito di Massimo d’Antona, giuslavorista ucciso dalle Brigate Rosse nel 1999; ha contribuito anche a scrivere il Testo Unico delle società partecipate della Pubblica Amministrazione e questo, unitamente alla sua esperienza nella gestione di una società pubblica della Regione Puglia, gli consentirà di risolvere la situazione della Ruvo Servizi Srl.

Egli  intende rendere Ruvo di Puglia una città dinamica, capace di fare rete, capace di essere protagonista nelle sedi dove si decide sulle materie di vitale importanza come il piano sanitario regionale e le innovazioni tecnologiche.

Strategico suono di campane alla domanda “Cosa avrebbe fatto se fosse stato al posto di Ottombrini?”. Senza dubbio, secondo Chieco, questa amministrazione si è trovata ad affrontare una nefasta congiuntura economica e legislativa, tra crisi e vincolo di bilancio da rispettare a cui si è aggiunta la “questione indennità di esproprio” relativo alle cooperative del comparto A. “Ma il modo migliore per affrontare i problemi è quello di non farli nascere!” chiosa Ninni.

Altro punto importante del suo programma è la valorizzazione dell’agricoltura, settore nevralgico di Ruvo di Puglia, che attraverso il Piano di Sviluppo Regionale riceverà largo impulso nel rispetto dell’ambiente. Tuttavia un ruolo importante devono svolgere anche le imprese del settore nell’intercettare fondi comunitari a sostegno delle proprie attività.

Così come bisogna valorizzare il patrimonio storico artistico di Ruvo di Puglia anche ai fini di uno sviluppo economico della città. “La cultura alimenta il corpo, la mente e l’anima” – dice Chieco. Intanto si deve fare in modo che le ricchezze di Ruvo di Puglia rientrino nella Digital Library, un grande catalogo regionale dove confluiranno l’arte, la letteratura e le tradizioni della Puglia. E uno dei suoi obiettivi è quello di creare un cineteatro dove possano trovare massima espressione le eccellenze artistiche ruvesi, tra cui le bande.

Al tema “cultura” si collega quello “lavoro”. Perché l’interazione tra patrimonio artistico, tradizioni e saperi può essere terreno fertile per creare nuove opportunità lavorative. Anzi, in tal senso uno dei suoi obiettivi è quello di creare coworking, collaborazione tra Pubblica Amministrazione ed eccellenze professionali e artistiche. Ed ecco un altro focus del candidato Ninni Chieco, che coincide con quello  della Regione Puglia: far rientrare i talenti nostrani che sono fuggiti all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: