Attualità

AGRICOLTORI ARRABBIATI, CANTATORE SCRIVE ALL’AMMINISTRAZIONE

Il consigliere comunale Vito Cantatore, Alleanza per il Bene Comune, si fa carico di alcune segnalazioni provenienti dal mondo agricolo da intendere come interrogazione con risposta scritta e discussione in Consiglio comunale.

La lettera è indirizzata al sindaco Pasquale Chieco, all’assessora all’agricoltura, Luciana Di Bisceglie, al Presidente del Consiglio, Michele Scardigno.

“Pur avendo presentato, – scrive – tramite i propri referenti economico/aziendali, apposite pratiche per l’aggiornamento dei libretti UMA, a tutt’oggi il pertinente ufficio/sportello comunale non è in grado di assolvere i propri compiti, così determinandosi ritardi che non potranno essere colmati, atteso che nel prossimo mese di settembre dovranno essere poste in essere ulteriori operazioni”.
“Poiché il campo agricolo, – prosegue Cantatore – per tutta una serie di motivazioni, sta attraversando un periodo non certo florido, ci si rivolge alle SS.LL. per conoscere: A) quali siano le azioni che si intendono porre in essere per soddisfare le esigenze degli agricoltori/coltivatori diretti ancora in attesa di veder evase le proprie istanze in materia di libretti U.M.A., e quindi godere delle agevolazioni fiscali in materia di consumi di carburante agricolo; B) quali iniziative l’Amministrazione intende assumere per rinforzare la dotazione del personale addetto all’ufficio/sportello che cura le suddette pratiche; C) quale sia la tempistica necessaria per annullare l’arretrato che si è venuto a creare; D) quali siano le motivazioni che hanno creato tale spiacevole situazione che investe buona parte delle famiglie cittadine. Si attende apposito riscontro scritto ai quesiti, come sopra esposti e nei termini temporali stabiliti per legge, valendo la presente quale interrogazione con risposta scritta da discutere anche nell’abito del Consiglio Comunale”.

Un pensiero su “AGRICOLTORI ARRABBIATI, CANTATORE SCRIVE ALL’AMMINISTRAZIONE

  • Emma Malcangi

    Questa è la logica conseguenza relativa all’assoluta mancanza di programmazione e gestione del normale turnover del personale collocato a riposo atteso che il servizio Uma è stato negli anni scorsi dalla sola sottoscritta portato avanti rispettando tempistiche e specificità delle singole aziende.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!