Home Palazzo Avitaja ADOTTATO IL BILANCIO OTTOMBRINI: RECUPERATO IL TALOS E SALVAGUARDATI I SERVIZI...

ADOTTATO IL BILANCIO OTTOMBRINI: RECUPERATO IL TALOS E SALVAGUARDATI I SERVIZI ESSENZIALI

2369

Riceviamo e pubblichiamo nota del Comune di Ruvo di Puglia.
Nel pomeriggio di giovedì, la giunta di Ruvo ha adottato il bilancio di previsione 2015.
Si è trattato di un lavoro estremamente complesso a causa delle nuove norme imposte dal Governo, che prevedevano l’armonizzazione dei crediti e l’accantonamento di risorse per crediti di dubbia esigibilità, disavanzo tecnico (quota), contenzioso e spese legali.
Al fine di ripianare il disavanzo (circa due milioni di euro) derivato dall’applicazione di queste nuove norme nazionali, l’Amministrazione ha fatto ricorso ad alcune alienazioni (peraltro già in calendario), ha rinviato al 2016 alcune assunzioni previste per quest’anno, e ha operato una serie di tagli significativi, ma oculati, tra le spese non obbligatorie, salvaguardando tutti i servizi essenziali.
“Non nascondo – ha commentato il sindaco, Vito Ottombrini – che si è trattato di un lavoro molto duro.
L’ultimo bilancio di questa consiliatura è stato davvero il più sofferto, poiché, tra le nuove, rigide regole imposte dal Governo; l’atteggiamento della gran parte dei soci delle cooperative dei comparti che, creando seri problemi alla comunità, continuano a non pagare quanto da loro dovuto; e il blocco dell’edilizia privata causato dalle note questioni giudiziarie, a Ruvo si è creata una situazione molto pesante.
Stanti queste premesse, mi pare di poter dire che il risultato raggiunto sia positivo oltre ogni speranza, poiché anche per quest’anno riusciremo a garantire, pur con qualche fisiologico ridimensionamento, tutti i servizi per le fasce più deboli della popolazione. Non mi pare si potesse fare di più, e voglio davvero ringraziare tutti coloro che, politici, tecnici e funzionari, hanno lavorato a questo documento.
Tra le pieghe del bilancio abbiamo inoltre trovato, come avevo promesso pubblicamente lo scorso 10 luglio, anche le risorse necessarie per creare le condizioni per il recupero del Talos Festival.
Siamo dunque molto ottimisti di potere assistere, anche per quest’anno, al Festival che rappresenta la nostra eccellenza musicale, anche perché ieri mattina abbiamo avuto la disponibilità di Puglia sound, i cui dirigenti ringrazio di cuore per l’attenzione, a sostenere il festival in modo decisivo.
Ringrazio anche Pasquale De Palo, che pure in questa occasione, non ha fatto mancare il suo impegno.
Aspettiamo le novità di questi giorni per capire se ci sono margini per migliorare ancora il testo prima di portarlo in Consiglio Comunale, nel frattempo, però, siamo sereni, consapevoli che è stato fatto tutto quello che era nelle nostre possibilità per il bene del paese.”
Il documento verrà illustrato nei prossimi giorni ai consiglieri e ai cittadini. Votazione in aula entro la fine di agosto.
 

1 COMMENTO

  1. Vorrei capire come mai non si parla mai di calendano? Ci sono in sospeso da anni servizi essenziali come fogna e acqua, tante promesse ma mai avuto risposte concrete…spero che il sindaco inizi a far sul serio in quanto Calendano si può definire frazione che ad oggi non si sa ancora se lo diventerà mai!! Siamo in tanti a volerlo

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome