TRIBUNALE DI TRANI: LA SOSPENSIVA DEL GIUDICE

Pubblichiamo l’autentico corpo della sospensiva decretata dal Giudice in data 25 maggio 2015.

“ll Giudice a scioglimento della riserva di cui all’udienza del 173.2015; letta l’istanza di sospensione formulata dagli oppositori

OSSERVA

rilevato che a fronte delle contestazioni sollevate dagli opponenti a) in ordine alla quantificazione delle somme dovute al Comune a titolo di conguaglio di quanto dall’ente pagato ai proprietari dei terreni a titolo di indennità di esproprio e b) in ordine alla legittimità e al contenuto del titolo (convenzione) in base al quale le somme sarebbero dovute, Il Comune – nella qualità di creditore – non ha prodotto alcuna documentazione giustificativa, limitandosi allo stato, a mere allegazioni;
ritenuto, dunque che al momento, Il Comune di Ruvo di Puglia non abbia come suo preciso onere a fronte di specifiche contestazioni, fornito sufficienti prove del credito né sotto il proflio dell’an, nè sotto quello della quantificazione;
ritenuta la sussistenza dei gravi motivi di pregiudizio – richiesti all’art. 5 dlgs 150/11 al fine di concedere la sospensione del provvedimento opposto -, legati alla considerevole entità delle somme dovute da ciascuno degli Opponenti (circa euro 88.000,00) ed alle presumibili condizioni economiche di tutti gli assegnatari di alloggi di edilizia economica e popolare.
P.Q.M.
Sospende l’efficacia delle ingiunzioni di pagamento opposte; assegna termini ex art. 183 comma 6 cpc che decorreranno a far data dal giorno 30 maggio 2015; fissa udienza del 10 marzo 2016 ore 9.30.

Trani, 25 maggio 2015″.

Un pensiero su “TRIBUNALE DI TRANI: LA SOSPENSIVA DEL GIUDICE

  • 27 Maggio 2015 in 23:13
    Permalink

    Alla fine, noi ignari cittadini, noi che ci siamo accollati un mutuo per comprarci una casa NON in cooperativa, dobbiamo pagare le case a chi ha già usufruito di un agevolazione, pagando gli appartamenti una ca**ata costruiti su suoli sottratti (in modo del tutto irregolare) ai legittimi proprietari.
    Da premettere poi, che qualcuno quegli appartamenti li ha già venduti.
    …Ma scherziamo?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: