TECNOSWITCH SOLA E BELLA: CITTA’ INNAMORATA DEI TIFOSI DI TALOS

Il primo obiettivo dell’era Campanella era quella di far innamorare ulteriormente i tifosi, di portare la pallacanestro in ogni angolo della città. Strada facendo la palla rotola e l’entusiasmo dilaga. La Tecnoswitch vince con la Des Fel Avellino con il punteggio di 82-69 batte la prima della classe, sfrutta il contemporaneo ko di Bisceglie a Teramo e si ritrova sola in vetta alla graduatoria.
Risultato momentaneo importante, che non vale nessun titolo da mettere in bacheca ma serve per togliere pressione all’ambiente e ad assaggiare l’aria pura di alta classifica.
Primi due quarti molto equilibrati, in cui gli arbitri hanno fischiato parecchio spezzettando il ritmo. La squadra di coach Benedetto gioca bene e si ritrova avanti anche di sette punti. Poi Fontana e Burini mandano Ruvo all’intervallo di metà gara sul -3. Cosa sia successo negli spogliatoi rimane segreto staff-squadra, ma nel rientro sul parquet lo spettacolo è di colore biancoazzurro. Difesa fortissima e grande show offensivo dei ruvesi. Burini guida le danze, ma sale in cattedra Prof. Ghersetti: per lui aggettivi terminati alla quarta giornata e applausi che non si contano più. L’argentino spacca la partita malgrado una caviglia in disordine e trascina i suoi compagni di squadra. Si esalta Toniato in difesa malgrado i falli che lo limitano, fa bene Gatto, con Ammannato condizionato dai falli che non si esige dalla lotta sottocanestro. Il parziale di 34-16 regala ai ruvesi uno dei più bei quarti della storia biancoazzurra. Una reazione assai significativa giunta in un momento della stagione nel quale la Tecnoswitch non era mai stata sotto nel parziale. L’ultimo quarto serve ad Avellino per limitare i danni e a coach Campanella per alzare la voce, non contento di alcuni passaggi a vuoto finali dei ragazzi.
Applausi davvero per tutti con Ruvo che mette in evidenza Pirani, sempre più in crescita in questa squadra.
“La capolista se ne va”, cantano i tifosi che tornano a casa davvero felici!

Tecnoswitch Ruvo di Puglia – IVPC Del Fes Avellino 82-69 (14-15, 37-40, 71-56)
Tecnoswitch Ruvo di Puglia: Ghersetti 21, Burini 15, Gatto 11, Diomede 10, Toniato 9, Fontana 7, Pirani 6, Ammannato 3, Sbaragli, Sbaragli n.e., Di Terlizzi n.e.. Coach Campanella
IVPC Del Fes Avellino: Eliantonio 16, Valentini 12, Vitale 10, Venga 8, Marra 7, Bianco 7, Caridà 5, Petrucci 4, Signorino 0, Vukobrat n.e., Arienti n.e.. Coach Benedetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: