Statua di San Pio nel cuore di New York. Luciano Lamonarca: «Grande privilegio averla donata a tutti»

«Nel cinquantesimo anniversario dalla morte di Padre Pio, non potevano mancare celebrazioni e festeggiamenti negli USA, soprattutto grazie alla folta presenza di italo-americani».

È l’incipit della nota inviata dalla fondazione onlus “Saint Pio Foundation”, organizzazione cattolica nazionale che promuove la testimonianza e il pensiero di Padre Pio negli USA e nel mondo. Fondatore, presidente e Ceo della fondazione è il tenore ruvese Luciano Lamonarca.

«Al Santo di Pietrelcina è stata dedicata la statua “I absolve you – Io ti assolvo”, creata dal più noto scultore del mondo cattolico, il canadese Timothy Schmalz: essa rappresenta motivo di orgoglio per tutti gli italiani e gli italo-americani, anche perché la sua installazione e inaugurazione sono avvenute nell’ambito delle celebrazioni della festa di San Gennaro, organizzata a Little Italy da decenni  e capace di richiamare più di cinquecentomila devoti».

E proprio nel quartiere italo-americano, la statua è stata presentata e benedetta domenica scorsa per dare impulso alla prima settimana di festeggiamenti dedicati a San Pio, che culmineranno sabato 22 Settembre  con la venerazione di autentiche reliquie del frate di Pietrelcina e una Santa Messa in suo onore celebrata dal Nunzio Apostolico della Santa Sede presso le Nazioni Unite, l’Arcivescovo Bernardito C. Auza.

La statua è stata donata alla Basilica Antica di San Patrizio.

“E’ per noi della Saint Pio Foundation – scrive Lamonarca –  un grande privilegio poter donare questa importante statua interattiva alla Basilica Antica di San Patrizio, nel cuore di New York, e averla potuta installare in strada, come simbolo di fede e di ispirazione per le migliaia di persone che ogni giorno cammineranno davanti a essa. Padre Pio è sempre stato riconosciuto, come il grande confessore, avendo speso ore intere a raccogliere i sentimenti di centinaia di fedeli che ogni giorno arrivavano a San Giovanni Rotondo da tutte le parti del mondo per affidarsi a lui. Richiamando Padre Pio in confessionale, la statua invita il passante a sedersi e a poggiare la mano sulla croce di Cristo: è come poter avere l’esperienza di una “confessione virtuale” con Padre Pio”».

Si stima che la statua sarà visitata da almeno un milione di persone all’anno.

(Nella foto in evidenza, Luciano Lamonarca interagisce con la statua di San Pio; foto © Saint Pio Foundation)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: