Riordino ospedaliero, questione dehors ed edilizia residenziale pubblica: i temi forti del Consiglio Comunale del 22 marzo

Una seduta consiliare dai toni tutto sommato pacati quella che si è svolta il 22 marzo 2016, alle 18.30, introdotta da un momento di raccoglimento in onore delle vittime dell’attentato di Bruxelles.

I 15 membri del Consiglio Comunale, riunitosi in sessione straordinaria, hanno discusso un ordine del giorno su cui spiccavano i punti 2, 3 e 7 riguardanti rispettivamente il piano di riordino ospedaliero predisposto dalla Giunta Emiliano, la questione dehors ossia gli spazi aperti al pubblico dove si somministrano cibi e bevande o si espongono merci e  la modifica delle clausole convenzionali contenute negli atti di assegnazione di suoli di edilizia residenziale pubblica.

Condanna “bipartisan” nei confronti del piano di riordino ospedaliero che penalizza l’area del Nord Barese. In sede di commissione, si è deciso di predisporre delle linee guida per un documento che il Sindaco Ottombrini e gli altri sindaci interessati presenteranno ai vertici regionali. Proprio il 22 marzo, i sindaci di Ruvo di Puglia, Corato, Terlizzi, Giovinazzo e Molfetta hanno partecipato all’audizione allargata convocata dalla III Commissione Regionale Sanità e Servizi Sociali.

Si è stimato che il Nord Barese dispone di 156 posti letto, “valori sottovalutati e sottostimati” secondo il consigliere Matteo Paparella. “Nel programma di riordino si deve tenere conto dei soldi spesi – si pensi solo al nuovo reparto di Cardiologia a Coratoper cui è inammissibile una sottovalutazione del genere, da segnalare alla Corte dei Conti!” ribadisce il consigliere.

La proposta che si avanza in sede di Consiglio Comunale è che nel Nord Barese si costituisca un presidio ospedaliero di I° livello o intermedio (a Corato o Molfetta) e un ospedale di base rafforzato. Inoltre il piano di riordino squalificherebbe un’eccellenza pugliese, l’ospedale “Sarcone” di Terlizzi che diventerebbe solo centro riabilitativo  con stanze adibite a deposito attrezzi. Il Sindaco Ottombrini ha garantito che lotterà, con gli altri sindaci, per la tutela della salute di tutti i cittadini, contro un progetto iniquo.

Per la “questione dehors”, gli esercenti possono tirare un sospiro di sollievo! Infatti, dopo due anni, è stato modificato all’unanimità il regolamento comunale per l’occupazione temporanea e pluriennale del suolo pubblico da parte di bar e ristoranti e fiorai e fruttivendoli. Per i primi la concessione durerà sei mesi mentre per i secondi dodici mesi.

Per quanto concerne il punto 7 odg, è stata approvata la delibera che consentirà che sia trasferito anche il solo diritto di superficie di una casa di E.R.P. senza che questo si trasformi in diritto di proprietà. Ciò avverrà solo quando i soci chiederanno la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà, pagando gli oneri dovuti.

I punti 1, 4, 5,6, 8 e 9 odg sono stati approvati all’unanimità e ne è stata data anche immediata esecutività.

Il punto 10 odg, presentato dal consigliere Vito Cantatore, riguardava suggerimenti al sistema di raccolta differenziata “porta a porta”. Alla proposta del consigliere di dotare i cittadini di contenitori personalizzati dell’umido, in vista della stagione calda, l’assessore Caterina Montaruli ha risposto che è un sistema inefficace, fatta eccezione per Calentano,  e che con molta probabilità saranno distribuite buste “chippate”. Il sistema di differenziata “porta a porta” gode a Ruvo di Puglia di ottima salute tanto che è considerato un modello per i paesi limitrofi. Di questo parere non è il consigliere Giovanni Mazzone che ha sottolineato, nelle questioni preliminari, la scarsa pulizia di alcune zone del paese.

La seduta si è conclusa alle 22.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: