Minori stranieri non accompagnati: aperta selezione per individuare enti  proponenti progetti a loro favore

Al fine di favorire l’integrazione sociale, culturale e lavorativa dei minori stranieri non accompagnati –  ragazzi di età inferiore ai diciotto anni che giungono in Italia senza che siano accompagnati da almeno uno dei genitori, o familiari e non hanno legami di parentela con alcuno nel territorio –  il  Comune di Ruvo di Puglia indice un’istruttoria pubblica per individuare enti  del Terziario che collaborino nella co -progettazione  e realizzazione di interventi innovativi e sperimentali, da candidare all’avviso FAMI MSNA 2014 –  2020 del Ministero dell’Interno.

Possono partecipare alla procedura gli enti del terzo settore che nel proprio statuto prevedono la promozione dell’integrazione sociale degli immigrati, soprattutto dei MSNA;  che sono iscritti nell’apposito registro degli enti ed associazioni che svolgono attività a favore degli immigrati; o iscritti all’Albo Regionale delle Associazioni , delle Comunità, delle Organizzazioni degli immigrati; o iscritti al registro delle Organizzazioni di Volontariato o a quello delle Associazioni di Promozione sociale, o all’Albo delle Cooperative Sociali.Devono possedere, poi,  una comprovata, duratura e continuativa esperienza nella gestione di servizi e progetti rivolti ai MSNA di almeno cinque anni.

 In tutti questi casi, se vi è associazione tra più enti, è sufficiente che i requisiti sussistano  almeno per il soggetto capogruppo.

E’ necessario anche che gli enti siano inseriti in una rete di servizi formali e informali del territorio che rendano efficace ed efficiente il progetto come è importante che possiedano comprovate capacità organizzative e gestionali  di carattere innovativo.

Il Comune metterà a disposizione dell’associazione prescelta, quale proponente la  co – progettazione, il 5% dei finanziamenti statali da dividersi  tra i costi del personale degli Uffici Comunali che seguiranno l’iter amministrativo e attuativo e tra risorse logistiche e strumentali quali alcuni locali del Centro Polifunzionale in via Romanello 12.

La procedura prevede tre fasi: selezione, co – progettazione, convenzione.

La convenzione stipulata col soggetto selezionato avrà durata pari a quella del progetto proposto dallo stesso. Scaduta la convenzione, il progetto sarà risolto di diritto.

I soggetti interessati dovranno presentare all’Ufficio Protocollo del Comune di Ruvo di Puglia una proposta di co – progettazione e relativa documentazione, secondo le modalità indicate nel bando, entro e non oltre le ore 13 di martedì 23 agosto 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: