Home Cultura L’ASS. FILOGRANO: “UNA GRANDE FESTA”. ENZA TEDONE: “PRONTI A VIVERE...

L’ASS. FILOGRANO: “UNA GRANDE FESTA”. ENZA TEDONE: “PRONTI A VIVERE UNA STRAORDINARIA NOTTE BIANCA”

472

Rievocazioni, musica, arte di strada! La rievocazione storica “Ruvo, Carafa e la Leggenda” quest’anno cresce e cambia formula, si arricchisce e diventa un festival degli usi e costumi, delle arti e giochi di strada. Progetto ambizioso che porta le sue basi sull’inventiva, l’esperienza e la competenza del Centro Studi Cultura et Memoria di Ruvo di Puglia.

“Pronti a vivere una grande notte bianca d’estate”, esclama Vincenza Tedone, presidente del Centro Studi Cultura et Memoria.

Sabato 15 giugno Ruvo di Puglia si vestirà a festa per dodici ore di grande attrazione e spettacolo.

“Programma che si presenta piuttosto interessante”, sottolinea l’assessora alla cultura del Comune di Ruvo di Puglia, Monica Filograno.

“Apprezziamo – prosegue – lo sforzo organizzativo dell’associazione che è riuscita a mettere insieme tanti partner e a coinvolgere tanti soggetti in tutta la città e soprattutto condividiamo la scelta fatta di superare il format del corteo storico che rischiava di ripetersi uguale a sè stesso di anno in anno”.

“La scelta di questo cambiamento – spiega Tedone – nasce dall’esigenza di migliorare “Ruvo Carafa e la leggenda”, giunto ormai alla settima edizione. Di vedere la rievocazione storica come una sorta di festa del paese. Da qui la scelta del nome RERUM, che ci ricorda il rerum novarum, l’enciclica di Leone XIII. Un insieme di nuovi progetti, arte di strada, musica e poi la rievocazione storica”.

“Si va – continua l’assessora Filograno – verso un’iniziativa più orientata allo spettacolo, all’arte performativa negli spazi pubblici che è un tipo di percorso che, come assessorato, portiamo avanti sin dal nostro insediamento.

Siamo curiosi di partecipare a questa manifestazione e ci auguriamo che l’esito sia positivo, che la città sia frequentata da visitatori”

Rerum è un evento organizzato da Centro Studi Onlus Cultura et Memoria, con il patrocinio del Comune di Ruvo di Puglia, di Regione Puglia, del Parco Nazionale dell’Alta Murgia e la collaborazione di Ascom Confcommercio Ruvo di Puglia e tanti altri sponsor privati.

“Ringrazio i nostri partner – sottolinea il presidente del Centro Studi Cultura et Memoria – quelli istituzionali a cominciare dall’Ascom Confcommercio nella persona del dott. Vito D’Ingeo, della Regione Puglia, del Comune di Ruvo di Puglia, del Parco Nazionale dell’Alta Murgia e di tutte le attività commerciale che hanno sposato il nostro progetto”.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome