Home Cultura La Settimana Santa della Confraternita di San Rocco

La Settimana Santa della Confraternita di San Rocco

283

La Confraternita di San Rocco cura la più seguita e suggestiva processione della Settimana Santa ruvese.

Dalla chiesetta di San Rocco, nella notte tra il Mercoledì e il Giovedì Santo, si muove la processione degli Otto Santi o Deposizione di Gesù. Si tratta della processione più giovane della Settimana Santa rubastina che attraversa le viuzze del centro della città nel silenzio della notte più attesa dai confratelli, dai ruvesi e dai tanti turisti.

Il gruppo statuario, portato a spalla da quaranta portatori, è stato realizzato in cartapesta leccese da Raffaele Caretta nel 1920 ed è ispirato al particolare quadro di Antonio Ciseri, custodito in Svizzera. L’opera rappresenta la deposizione di Cristo dalla croce da parte delle tre Marie e da San Giovanni, Giuseppe d’Arimatea e Nicodemo. Particolare è la raffigurazione dei personaggi che, ognuno nella propria veste, esibisce una particolare espressione del volto e un peculiare linguaggio del corpo. Il complesso dei personaggi, trasportato a passo lento dai portatori, sulle note delle più note marce funebri, trasmette ai fedeli pathos e forte devozione.

L’abito confraternale, indossato in processione dai confratelli, presenta un camice bianco, una buffa bianca, una mozzetta rossa con un medaglione raffigurante San Rocco, dei guanti neri e un cingolo rosso. Anche le donne partecipano ai riti della Confraternita con una veste nera, un abitino azzurro, dei guanti neri e un velo nero a coprire il capo.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome