Cultura

La Puglia e i videogame: un insolito ma forte legame

Nel corso degli ultimi anni la considerazione che si hanno di giochi e videogiochi è radicalmente cambiata. Da strumento unicamente dannoso in grado di influenzare in negativo giovani e giovanissimi si è passati ad un ruolo potenzialmente educativo e didattico per le medesime fasce d’età. Senza contare, ormai, come sia sdoganato da decenni il fatto che i videogiochi siano appannaggio solo dei giovani: quasi la metà dei videogiocatori, infatti, risultano essere Over 25. Ci sono diversi esempi online di realtà che sono fruite unicamente da un pubblico adulto, vari siti di informazione e di approfondimento sul gaming o blog come quello di Gioco Digitale sono un esempio in tal senso. Allo stesso modo, esistono social network che rappresentano community molto ampie di giocatori, si pensi al fenomeno Twitch ad esempio, in grado di coinvolgere in una partita in diretta decine di migliaia di appassionati.

Un esempio di videogioco come strumento educativo si è utilizzato in Puglia: si tratta di Scacciarischi, un progetto che unisce la Regione, Inail e l’ufficio scolastico regionale. La produzione del gioco, che è stato presentato a dicembre 2022, è stata affidata ad AgeofGames. L’obiettivo del videogame è molto semplice e intuitivo già a partire dal titolo: letteralmente scacciare i rischi, diffondendo il concetto di sicurezza da applicare in molti luoghi differenti, a partire dagli ambienti domestici e passando poi per la scuola. Il videogioco, inoltre, prende in esame anche il tema del mondo del lavoro, con cui i giovani di oggi sono chiamati ad impegnarsi in futuro ma è fondamentale aver già chiaro un quadro generale. Sempre più spazio sulla cronaca, in Italia, viene occupato dagli incidenti sul lavoro, che rappresentano una vera e propria piaga del mercato del lavoro italiano, senza distinzione geografica tra nord e sud. Nel concreto, all’interno del videogioco l’utente indossa i panni di un supereroe chiamato a sconfiggere i “danger bot”. Tra i numerosi rischi che devono essere sconfitti, ad esempio, nel 2023 si è aggiunto quello del sovraccarico biomeccanico a proposito del sistema muscolo scheletrico. In questo caso il riferimento è direttamente ai bambini e ai più giovani, con la raccomandazione di non portare con sé zaini troppo pesanti perché potrebbe, a lungo andare, causare danni alla colonna vertebrale.

Il progetto sembra essere ben avviato all’interno della realtà pugliese e non è detto che non possa essere esportato anche in altre regioni. La sua durata è pari ad un paio di mesi, solitamente aprile e maggio, e ha visto la sua conclusione all’interno del teatro Kismet di Bari, dove si sono tenute le cosiddette “Olimpiadi della Prevenzione”, a cui hanno partecipato gli studenti finalisti di ogni scuola pugliese. Questa edizione è stata la numero cinque del progetto e ha toccato il record di partecipazione: sono più di 11mila gli studenti che hanno giocato almeno una volta al gioco, sia a casa che a scuola.

La società AgeofGames ha sede nel barese e fa capo a Fabio Belsanti, il fondatore. All’incirca 20 anni fa, dopo la laurea in Storia, il giovane ha fatto ritorno a Bari aprendo la sua start up per entrare nel mondo degli sviluppatori di videogiochi. In questo caso, la società si è da sempre impegnata per unire l’aspetto tecnologico a quello didattico, ottenendo riconoscimenti importanti anche a livello internazionale. L’idea che sta alla base di tutto, infatti, è che la creazione di un videogame non persegue solo l’intento di un profitto ma può veicolare messaggi di grande valenza educativa, rivolti a tutte le fasce d’età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi