La festa azzurra si tinge di rosa nella seconda serata

La seconda serata della Festa Azzurra si è tinta di rosa: l’attenzione alle tematiche femminili è stato il cuore pulsante del sabato della manifestazione organizzata da Forza Italia. Un dibatto molto più ampio di quello che il titolo “Quote rosa e quote di genere, equilibrio o discriminazione?” avrebbe potuto lasciar intendere.

Il dibattito, moderato dalla giornalista della Gazzetta del mezzogiorno Enrica D’Acció, si è articolato tra un parterre tutto al femminile composto dall’on. Elena Savino, l’avv. Mariatiziana Rutigliani e la vice coordinatrice Regionale di Forza Italia Beatrice De Donato. Un parterre che ha dovuto, comunque, registare le assenze delle On. Carfagna e De Girolamo.

Questi forfait dell’ultimo minuto non hanno, in ogni caso, intaccato la bontà del dibattito che ha abbracciato un ampio numero di tematiche: i reati contro le donne, la logica inclusiva tra uomo e donna nella dialettica di genere, passando attraverso l’annullamento dei doppi standard ed il tema delle quote rosa.

Il dibattito si è impreziosito sin dalla sua nascita di un’ulteriore voce femminile quando l’avv. Mariatiziana Rutigliani ha chiamato sul palco la collega Giuseppina Chiarello, presidente della sezione tranese dell’ADGI, con l’intento di presentare la legge-Elvira.

A partire dalle tematiche legate alla violenza sulle donne, il parterre ha potuto esprimersi su un un gran numero di tematiche, a partire dalla dialettica  di genere tra uomo e donna. La vice. Coord. Regionale di forza Italia, Beatrice De Donato ha effettuato un intervento a riguardo:

<<Nel mio modo di approcciarmi ai problemi non amo escludere, preferisco l’inclusione. Nel trattare le tematiche femminili preferirei evitare il dualismo tra uomo e donna: gli uomini vanno educati a queste tematiche, vanno inclusi in questa dialettica. Solo con l’impegno di entrambi i generi si possono superare le distinzioni di genere. Io sono una forte sostenitrice delle quote di genere, strumento usato ancora in misura ridotta rispetto all’impatto che dovrebbe avere. Siamo ben lontani dall’avere il 50% di impiego per ciascun genere in ciascun ambito. E non parlo solo delle donne, ma anche degli uomini: pensate al mondo dell’istruzione. Ormai gli uomini sono presenti nelle scuole in una percentuale davvero ridotta. Le quote di genere, quindi, per me, devono puntare a ristabilire l’equilibrio tra i generi: ad includere, non a dividere.>>

A seguito dell’intervento della Vice Coordinatrice, il dibattito si è snodato sulle tematiche citate, coinvolgendo con tematiche di grande attualità un pubblico attento e partecipe.

La festa azzurra prosegue oggi, avviandosi alla sua conclusione, con una giornata dedicata al dibattito sul territorio e alla discussione di in tema caldissimo come lo Ius Soli.

Di seguito il programma di questa terza ed ultima giornata:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: