Il teatro all’Università della Terza Età

“Quale onore” è il titolo della pièce teatrale messa in scena domenica scorsa , con prossima replica il 1° giugno, dalla Università della Terza Età “ Nicola Cassano”. Una riproposizione della omonima farsa di Peppino de Filippo, giocata sui toni dell’equivoco e di una garbata comicità, con un finale a dir poco a sorpresa. Ancora una volta, sotto la sapiente guida della “Ditta” Franca Vendola e Nicola De Leo, gli attori dilettanti hanno dato prova di grande abilità nel calcare le tavole del palcoscenico, nulla invidiando a chi questa attività la svolge per mestiere. Nicola De Leo ,Giacomo Basile, Flora De Leo, Francesco Formiglio, Mario Ciliberti , Franco Jurilli, Rino Granata e Lilia Summo hanno animato uno spettacolo gradevole, variopinto e scoppiettante, non privo di motivi di riflessione. Grande successo di pubblico che ha fatto registrare il sold out per la prima data e presumibilmente per la seconda. Riscontro ancor più significativo in considerazione della finalità benefica dell’evento, infatti l’intero introito verrà devoluto alla emergenza Ucraina. Due serate di sano divertimento e di ritrovata socialità a suggellare, si spera, la conclusione di un lungo e faticoso periodo di isolamento . L’Università “Nicola Cassano” non è nuova a tale tipo di esperienza. Nel corso degli anni, diverse sono state le rappresentazioni proposte, toccando di volta in volta i generi più disparati: dalla commedia in vernacolo alla rielaborazione di testi di autore, dal teatro di riflessione a quello tout court di pura evasione. Vincenzo De Pretore, La patente, Francesco Rubini, Invalido per forza, Don Raffaele Trombone, Natalone, L’ombrello, I ruvesi alla Crociata di Nicola De Leo, questi i titoli che si sono susseguiti nel tempo a testimoniare la consumata esperienza della regia e la versatilità degli interpreti. L’attività teatrale dell’U.T.E. si configura come un vero fiore all’occhiello che, insieme ad altre notevoli iniziative quali le mostre di pittura, la pubblicazione di raccolte di scritti creativi, gli incontri con l’autore, l’attività di ricerca di tipo storiografico, le sfilate di moda, ha da sempre voluto testimoniare la vitalità di una Istituzione che, pur fra mille difficoltà, grazie all’impegno disinteressato dei docenti coinvolti e all’entusiasmo dei corsisti, opera sul territorio ormai da 16 anni. Dopo la prima teatrale e la bella e apprezzata mostra di pittura didattica, allestita da Domenico Scarongella, questi gli ulteriori appuntamenti da non perdere: Mercoledì 1° giugno, presso l’Auditorium Pio XII, replica di “ Quale onore”; Venerdi 10 giugno, nello spazio antistante Infopoint, presentazione del libro di Cleto Bucci “ La torre di Pilato a Ruvo di Puglia”. Sabato 18 giugno, presso Palazzo Spada, discuteremo della ricerca di Nicola De Leo “ Palazzo Spada e dintorni”. La cittadinanza è invitata.

Rita Leone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: