IL TASSO D’INCIDENZA SETTIMANALE A RUVO E’ DI 529,7. IL 64% DEI RUVESI HA GIA’ EFFETTUATO LA TERZA DOSE

 Il tasso d’incidenza settimanale passa da 919,6 per 100mila abitanti a 847,7, un dato inferiore del 7,8% rispetto a sette giorni fa.

A Ruvo, invece, è di 529,7 per 100mila abitanti. Il 64% dei ruvesi ha effettuato la terza dose. Sono dati che si riferiscono alla settimana scorsa.

Sul versante della campagna vaccinale, la ASL Bari ha erogato oltre 95mila vaccini solo nell’ultima settimana, raggiungendo un totale di 2 milioni e 659.041 dosi somministrate. In rapida crescita le dosi “booster”, pari a 565.587.

L’azienda sanitaria in questa fase cruciale sta garantendo il rafforzamento della “macchina” organizzativa sia con il potenziamento degli hub di popolazione, saliti a 22, sia attraverso l’apporto consistente dei medici di medicina generale che sino ad oggi hanno erogato a propri assistiti circa 415mila vaccini, comprese oltre 140mila terze dosi.

Numeri e risorse che stanno consentendo di rispondere in modo efficace sia all’accelerazione impressa alla campagna dall’accorciamento del periodo utile per effettuare i richiami, ora fissato a quattro mesi dal completamento del ciclo primario, sia con l’allargamento progressivo della platea vaccinabile a fasce d’età sempre più giovani.

Il risultato di questo enorme sforzo logistico e organizzativo, che dura ininterrottamente dal 27 dicembre 2020, è certificato dai livelli di copertura assicurata alla popolazione, che ha aderito in maniera massiccia. 1 milione e 55.674 residenti di Bari e provincia hanno ricevuto la prima dose anti-Covid, 1 milione e 25.547 hanno effettuato anche la seconda dose e già più di 555mila hanno fatto anche il richiamo.

Confortante anche il confronto tra le percentuali registrate nell’Area metropolitana di Bari e quelle nazionali: il 93% della popolazione over 12 ha ricevuto almeno una dose (dato Italia 89,7%), il 92% ha completato il ciclo vaccinale (rispetto all’86,6) e il 67% ha eseguito anche la dose “booster” (contro il 64,3% nazionale), con un picco dell’80% tra gli over 50. Particolarmente alta, infine, l’adesione della fascia dei giovanissimi, con oltre 32mila somministrazioni tra i 5 e 11 anni: il 38% (40% nella sola città di Bari) ha ricevuto la prima dose rispetto al 20,1 della media nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: