Home Palazzo Avitaja IL SINDACO TUONA: “C’E’ ANCHE IL VIRUS DELLA STUPIDAGGINE”

IL SINDACO TUONA: “C’E’ ANCHE IL VIRUS DELLA STUPIDAGGINE”

1463
PASQUALE CHIECO

“Con tutte le cose serie che ci sono da fare, stamattina sono costretto a intervenire per SMENTIRE le “voci” di casi accertati di coronavirus a Ruvo di Puglia”, comincia così la lunga nota diffusa dal Sindaco Pasquale Chieco, il quale tuona contro chi mette in giro “fake news”.

“Lo faccio non solo e non tanto – afferma Chieco – per la questione sanitaria (Terlizzi, Corato, Molfetta, Bitonto e Altamura sono troppo vicini per farci sentire tranquilli; il virus non fa questione di campanili), ma per una questione morale: nelle scorse ore i familiari delle persone ingiustamente additate come contagiate mi hanno contattato in privato, sono molto provate e mortificate dal comportamento di chi ha messo in giro questo pettegolezzo falso e squallido. A queste famiglie va la mia solidarietà. Chi invece ha messo in giro queste pericolose fandonie diffondendo il panico e scherzando con la vita delle persone deve solo VERGOGNARSI”.

“Sto provvedendo a denunciare – prosegue il Sindaco – ai Carabinieri tutti coloro che diffondono fake news come questa procurando allarme sociale per un falso conclamato. Continuate a segnalarmi nomi cognomi e situazioni come state facendo, io mi comporterò di conseguenza. Un avviso per tutti: le chat di whatsApp NON sono una fonte ufficiale, DIFFIDATE DELLE VOCI DI PAESE e soprattutto NON ALIMENTATELE. Se la situazione sanitaria in città dovesse mutare, appena le autorità sanitarie me lo confermeranno, sarà mia cura comunicarlo a tutti. Ve lo chiedo di nuovo: smettiamola con questo comportamento irresponsabile. Il nostro primo comandamento deve essere la solidarietà, la nostra guida deve essere la preoccupazione per gli altri. Per i nostri figli, per i nostri cari, ma anche per chi non conosciamo, addirittura per chi ci sta antipatico. La caccia agli untori non porta da nessuna parte. Anzi, domani potrebbe colpire proprio voi. Grazie a chi lavora per noi tutti i giorni, come le forze dell’ordine, chi lavora negli alimentari, e tutte le notti, come chi si occupa dell’igiene urbana”.

“Ma voglio ringraziare oggi pubblicamente anche ai tanti commercianti che tengono chiuse le attività, chi segnala, chi sorveglia, chi restando a casa aiuta gli altri prima che se stesso. Il vero vaccino contro il virus è il senso di responsabilità. Teniamolo bene a mente”, conclude Chieco.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome