Home Attualità IL SINDACO CHIECO: “LA RIQUALIFICAZIONE DI CORSO GRAMSCI E CORSO CARAFA DIVENTA...

IL SINDACO CHIECO: “LA RIQUALIFICAZIONE DI CORSO GRAMSCI E CORSO CARAFA DIVENTA REALTÀ”

398
Stamattina ci ha svegliato una bella notizia: apprendiamo da dichiarazioni ufficiali che il nostro progetto per la riqualificazione e la valorizzazione di corso Gramsci e corso Carafa, preziose vie d’accesso per gli attrattori turistici del centro storico, può diventare realtà“, si legge sulla pagina Facebook del sindaco Pasquale Chieco.
Esattamente due anni fa – continua – anche grazie all’ottimo lavoro dell’Area Tecnica del Comune, lo avevamo candidato a un bando del Dipartimento Turismo della Regione Puglia e oggi abbiamo appreso che 1.400.000 euro che ci servono per realizzarlo ci sono!
L’intervento prevede il rifacimento di tutta la basolatura, alberi e panchine nuove, l’eliminazione di tutte le barriere architettoniche a vantaggio di carrozzine o passeggini, la pedonalizzazione di largo San Giacomo e largo San Giovanni, un’illuminazione moderna, economica ed ecosostenibile, hotspot wi-fi, il miglioramento della canalizzazione delle acque piovane.
E poi la grande partita della mobilità sostenibile, con un percorso pedonale e ciclabile che abbraccerà il centro storico, parte essenziale di una ampia rete ciclopedonale cittadina, già programmata nel nostro Piano per la Mobilità Ciclistica e Ciclopedonale“.
Si legge: “Questa bella notizia ci dimostra che la nostra città può cambiare davvero: sullo sconforto per i tempi troppo lunghi dei procedimenti pubblici e della burocrazia, prevale oggi la soddisfazione per averci creduto dall’inizio e si apre una finestra nuova sul futuro della nostra città.
Una città senza barriere, aperta, per tutti, rispettosa della sua storia, più verde, più salubre e più vivibile. Una città d’arte a vocazione turistica che trae forza dal rispetto e dalla valorizzazione del suo passato e costruisce su queste basi il proprio domani“.

1 COMMENTO

  1. Lei e la Sua Amministrazione (alla quale anch’io, ahimè, a suo tempo, ho dato fiducia), si interessa di tutto (inutili insignificanti parchi con vista mare in lontananza, stalli per biciclette in un paese dove le biciclette non esistono, furti legalizzati a danno del cittadino sotto forma di strisce blu, ecc.), tranne che dare decoro a Ruvo, nel vero senso del termine, con un manto stradale decente, con estirpazione di erbacce su tutti i marciapiedi comunali, con la cura delle piante urbane, col rifacimento di pericolosissimi marciapiedi, con penali alla ditta di raccolta rifiuti (sono più quelli che lasciano per strada che quelli che raccolgono – ma, per Lei la colpa è solo al cittadino), con lavori per rendere decente l’Estramurale (sempre propagandati, ma mai realizzati). Complimenti!

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome