Agricoltura

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano ha emanato un’ordinanza su “Attività lavorativa nel settore agricolo in condizioni di esposizione prolungata al sole”

Considerato che durante la stagione estiva il territorio regionale è interessato da un’intensa attività di raccolta e movimentazione di frutta, ortaggi e prodotti tipici stagionali, con un notevole incremento della forza lavoro nelle campagne pugliese e che il lavoro nei campi è svolto essenzialmente all’aperto, senza possibilità per i lavoratori di ripararsi dal sole e dalla calura nei momenti della giornata caratterizzati da un notevole innalzamento della temperatura, specialmente nella presente stagione estiva che vede la Puglia travolta da una eccezionale ondata di caldo con punte record di oltre 40 gradi e che l’elevata temperatura dell’aria, l’umidità e la prolungata esposizione al sole, rappresentano un pericolo per la salute dei lavoratori esposti per lunghi periodi di tempo alle radiazioni solari, a rischio, quindi, di stress termico e colpi di calore con esiti anche letali, il presidente Emiliano ha emesso anche quest’anno un’ordinanza che dispone che:

è vietato il lavoro in condizioni di esposizione prolungata al sole, dalle ore 12:30 alle ore 16:00 con efficacia immediata e fino al 31 agosto 2023 sull’intero territorio regionale nelle aree o zone interessate dallo svolgimento di lavoro nel settore agricolo, limitatamente ai soli giorni in cui la mappa del rischio indicata sul sito www.worklimate.it/scelta-mappa/sole-attivita-fisica-alta/ riferita a: “lavoratori esposti al sole” con “attività fisica intensa” ore 12:00, segnali un livello di rischio “ALTO”.

Restano salvi i provvedimenti sindacali limitati all’ambito territoriale di riferimento.

La mancata osservanza degli obblighi di cui alla presente ordinanza, comporterà le conseguenze sanzionatorie come per legge (art.650 c.p. se il fatto non costituisce più grave reato).

3 pensieri riguardo “Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano ha emanato un’ordinanza su “Attività lavorativa nel settore agricolo in condizioni di esposizione prolungata al sole”

  • Giovanni lubelli

    Si dovrebbero risolvere tali questioni che riguardano il lavoro nero e criminalità con art 650?tre mesi di carcere e 200euro di multa? Totò diceva :ma mi faccia il piacere!

    Rispondi
  • Al di là di tutte le polemiche ritengo che questa Ordinanza evidenzia una particolare sensibilità e vicinanza a soggetti che con dignità spesso lavorano in condizioni disagiate. Tutto ciò che viene a loro favore va accolto con favore e rafforzarlo sempre di più. La civiltà di una società di misura in questo modo

    Rispondi
  • Il presidente Emiliano è come una bandiera al vento, cioè a seconda dell’opinione pubblica così lui si schiera. Può emanare tutti i decreti che vuole ma se non fa niente per controllare quanto succede e solo fumo negli occhi. Ovviamente sono dalla parte di tutti i lavoratori agricoli e non.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi