“I colori della luce” e i canoni prestabiliti nell’arte

“I colori della luce”, collettiva di giovani artisti inauguratasi ieri sera nella Pinacoteca Comunale di Arte Contemporanea a Ruvo di Puglia che la ospiterà sino a giovedì 29 settembre, è effettivamente un’esplosione di luci e colori imprigionati in tele e qualche scultura che riproducono i grandi Maestri, come il “Tondo Doni” di Michelangelo e il “Bacco” di Caravaggio, foto in bianco e nero di celebrità come Chaplin, “il Cielo Stellato” di Van Gogh.

Sono esposti anche ritratti, sirene in attesa di sedurre malcapitati marinai, nudi di donna e raggi di sole che si fanno largo tra ulivi.

dscf1055

Gli autori sono giovani artisti iscritti all’Associazione Culturale “I colori dell’anima” che a Molfetta intende valorizzare l’attività artistica culturale e la “bottega” di medievale e rinascimentale memoria, quale fucina di nuova talenti che imparano le tecniche artistiche sotto la guida dei Maestri.

In questo caso il Maestro è Filippo Cacace che ha dato un saggio della tecnica “a grisaglia” con un ritratto in contemporanea a una sua allieva, Natalia Raguseo.

All’inaugurazione sono intervenuti il dott. Francesco Picca, direttore della Pinacoteca Comunale, l’Assessora alla Cultura Monica Filograno, i professori Giovanni Capurso e Pasquale Conserva.

“Vedere e osservare implica conoscenza e un pizzico di intelligenza” ammonisce il prof. Conserva per il quale un’opera d’arte è tale se esprime un racconto, un impianto strutturale e l’emozione. Il quadro, per Conserva, è un’opera che ha impatto visivo immediato e oltre a possedere quelle tre caratteristiche deve anche avere una dose di mistero. E requisito indispensabile, per Conserva, è lo studio della materia.

dscf1056

“Si devono conoscere le tecniche anche perché molti giovani pensano di essere degli artisti senza avere un bagaglio tecnico alle spalle. Assistiamo al sorgere di avanguardie e transavanguardie. Molti giovani sono stati rovinati da alcuni sedicenti maestri di tali correnti” ha tuonato il prof. Capurso.

Qualche considerazione personale.

Senza dubbio è importante conoscere le tecniche ma credo che non sia requisito indispensabile per fare Arte.

Penso a un pittore della Corrente Naïf, Antonio Ligabue, in bilico tra follia e creatività. Vagava, solitario e inselvatichito, tra le golene del Po e i boschi nei pressi di Gualtieri, vicino Reggio Emilia, terra d’origine di suo padre, disegnando e creando sculture in argilla. Le sue uniche scuole erano stati l’istituto per ragazzi difficili a Marbach in cui lo avevano internato e la clinica psichiatrica di Pfafers. I suoi erano disegni primordiali, che esprimevano il suo grido interiore, le sue paure, le sue pulsioni. Nell’inverno del 1928 e 1929 incontrò Marino Mazzacurati, pittore e scultore, che lo incoraggio a proseguire nella sua attività artistica e gli insegnò la tecnica della pittura a olio.  Ecco, Mazzacurati aveva visto in un “ignorante”, in un “reietto”, un artista; aveva visto in Ligabue la capacità di “vedere”, di penetrare il mistero della Vita che non presuppone necessariamente la ragione.

“Vedere e osservare implica conoscenza e un pizzico di intelligenza” se riferito all’artista tale espressione è valida nel momento in cui si intende per conoscenza e intelligenza la capacità di penetrare nella Vita e di coglierne il senso. A prescindere dalle tecniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: