Gli studenti del Tannoia di Ruvo si aggiudicano un prestigioso premio teatrale con lo spettacolo “Sospesi”

Si conclude con un prestigioso premio l’esperienza teatrale degli studenti e dei docenti dell’ITET Tannoia di Ruvo di Puglia. Dopo i lusinghieri apprezzamenti dell’Amministrazione comunale e in particolare del Sindaco, Pasquale Chieco, che in più di un’occasione pubblica aveva elogiato il lavoro dei giovani attori ruvesi e terlizzesi e del loro regista, Giulio de Leo, lo spettacolo “Sospesi”, in occasione della 4° rassegna di Teatro scolastico organizzata dall’ITET “Genco” di Altamura il 27 maggio scorso, ha ricevuto un importante riconoscimento: il premio di miglior soggetto originale, per l’originalità e l’efficace interpretazione della tematica di attualità, per la profonda intensità dei temi sociali affrontati, l’incisiva espressività e la feconda creatività con cui è stata rappresentata la storia, attraverso differenti piani, mezzi e linguaggi. Un giudizio che fa onore ai giovani talenti di una scuola, il Tannoia, che da anni conduce un percorso che vede nel teatro un’occasione di crescita umana e di integrazione. I temi evocati dallo spettacolo, del resto, l’emigrazione, il viaggio, la precarietà dell’esistenza umana, la ricerca di una identità culturale, sono stati interpretati sulla scena con un livello di competenza e professionalità che stupisce in ragazzi di età compresa tra i 14 e i 18 anni. Ambientato in un centro per l’immigrazione di prima accoglienza, lo spettacolo, andato in scena anche lo scorso 29 maggio, nell’ambito della rassegna ruvese “Era di maggio”, sembra seguire i destini dell’umanità che si incrociano sulla scena, mentre all’orizzonte si staglia l’antica storia della nascita, rivisitata in chiave moderna e trasfigurata nella sua emblematicità. Grande soddisfazione emerge dalle parole del regista, Giulio de Leo: “Gli studenti si sono lasciati coinvolgere in una performance teatrale che viaggia su due binari: quello dell’emigrazione e delle drammatiche condizioni di vita in un centro di prima accoglienza e quella del racconto della natività di Cristo. Così, nell’immaginario, emergono figure ambigue, traghettate dall’iconografia classica del presepe in un presente drammatico e feroce. Il tutto fuso da una sonorizzazione musicale degli studenti che lega le scene, rendendole intense e cariche di emozioni”. I trenta studenti, che hanno partecipato al laboratorio teatrale finanziato nell’ambito del progetto “Aree a Rischio” Benessere e legalità, hanno sperimentato la dimensione unica e polivalente che solo il teatro possiede: comunicare attraverso il corpo e la voce la profondità dei sentimenti umani, che prescindono dalla provenienza etnica e dal credo religioso.

“E’ questa una delle finalità del percorso”, hanno sottolineato le docenti Isabella Anzelmo e Rosa Anna Ippedico, tutor del progetto, “aiutare i ragazzi a sperimentare forme alternative di comunicazione ed espressione partendo anche da testi di alto spessore culturale, come la Divina Commedia di Dante Alighieri , di cui sono evocati i versi del IV Canto dell’Inferno.” Suggestiva ed emozionante la Preghiera per i migranti “Mare nostro che non sei nei cieli” di Erri De Luca, recitata dai giovani attori, un’invocazione ossimorica che colpisce dritto al cuore gli spettatori, celebrando uno dei più attuali e drammatici avvenimenti che il nostro Mediterraneo potrà mai raccontare.

La Dirigente scolastica, Nunzia Tarantini, ha sostenuto con entusiasmo questo progetto, convinta del fatto che il teatro aiuti gli studenti a far emergere attitudini, qualità e inclinazioni che nelle aule scolastiche e in contesti strutturati spesso rischiano di restare in sordina. “Una grande sfida quella che gli studenti del Tannoia hanno lanciato con questo meraviglioso lavoro teatrale: l’auspicio di costruire un mondo migliore dove i diritti umani siano tutelati e garantiti realmente, anche in un clima di emergenza migratoria”, ha concluso la Dirigente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: