Prima giornata del convegno “Rubi antiqua”. A Parigi una delegazione ruvese

Alle 9,30 di questa mattina, nella Sala Vasari dell’Institut National d’Histoire de l’Art di Parigi (2 Rue Vivienne), avrà inizio “Rubi antiqua: du Collectionnisme à l’Archéologie, Ruvo di Puglia et l’Europe”, il primo convegno (qui il programma nel dettaglio) interamente dedicato al sito peucezio di Ruvo di Puglia, cuore del programma “Rubi antiqua”, ricerca franco-italiana ideata e condotta dall’archeologa e ricercatrice ANHIMA Daniela Ventrelli.

Al convegno, patrocinato dalla Sorbona, dal Comune di Parigi, da ANHIMA, dall’INHA, Pugliapromozione, #WeareinPuglia, Regione Puglia e Comune di Ruvo di Puglia, partecipa una nutrita delegazione “ruvese”.

Il sindaco Pasquale Chieco, l’assessora alla Cultura Monica Filograno e Rosa Maria Faenza Jatta, curatrice del patrimonio artistico, bibliotecario e archivistico della Famiglia Jatta, saluteranno, insieme ad altre istituzioni, i presenti.
Alle 14.00, Elena Silvana Saponaro, direttrice del Museo Jatta, parlerà de “Gli Jatta di Ruvo: da collezione privata a Museo Archeologico Nazionale”; alle 14.30 saranno la ricercatrice Carmela Battista dell’Université Libre de Bruxelles con l’architetto Giuseppe Caldarola, assegnista di ricerca all’Università IUAV di Venezia a relazionare su “La Casa Museo Jatta di Ruvo: genesi e fortuna di un modello museografico”. Alle 17.40, Daniela Ventrelli e Florence Le Bars-Tosi parleranno de “La Commissione dei Regi Scavi di Ruvo (1837-1842)”, une tentative de tutelle sur les fouilles archéologiques à Ruvo di Puglia”.

Gli aggiornamenti sul convegno potranno essere seguiti sulla  pagina Facebook di Rubi antiqua.

L’incontro si articola in due giornate di interventi, oggi e domani, e in cinque sessioni tematiche (qui il programma nel dettaglio) per riflettere sul collezionismo di antichità e sui legami tra i reperti provenienti da Ruvo di Puglia e i più importanti musei parigini. L’occasione per costruire un dialogo proficuo, destinato a esporre gli sviluppi internazionali del progetto quadriennale vincitore del programma Emergence(s) 2013 de la Ville de Paris e dal Bando Cultura 2014 della Regione Puglia.

Ci saranno più di trenta relatori provenienti dalle Università e dai Musei più prestigiosi d’Europa, si riuniranno con i rappresentanti delle istituzioni partner per illustrare l’avanzamento delle ricerche e delineare gli orizzonti futuri. Un viaggio tra archeologia e antropologia, dai risvolti sociologici insospettabili.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda all’articolo dedicato al convegno Rubi antiqua, pubblicato nella sezione italiana del sito ufficiale rubiantiqua.eu.

(Ph. Sara Rania courtesy MiBACT, Polo Museale della Puglia e Museo Nazionale Jatta)

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: