Home Cultura Genius Luci – Luci e Suoni d’Artista incanta la città

Genius Luci – Luci e Suoni d’Artista incanta la città

837

Le città invisibili immaginate da Italo Calvino diventano realtà a Ruvo di Puglia con la quarta edizione di Luci e Suoni d’Artista “Genius Luci”. La gremitissima Piazza Matteotti si è illuminata a festa dopo l’ormai tradizionale countdown che ha dato il via alla carovana luminescente lungo le strade della città.

Un esercito di installazioni luminose racconta il genio di Leonardo da Vinci, le macchine di Bruno Munari, la creatività dei designer e la tradizione della cartapesta di Putignano in una commistione vincente tra le installazione delle edizioni precedenti e le nuove di quest’anno.

La piazza principale della città è diventata spazio “interattivo” per giocare in modo creativo, guardarsi con occhi diversi, ascoltare voci dal passato e dal futuro e immaginare l’avvenire della comunità nel 2020 che è alle porte. Migliaia di lampadine led hanno colorato i volti di tantissimi turisti che, per una sera, sono diventati protagonisti della vita cittadina e hanno scoperto il volto immaginario del centro antico.

Il vento del cambiamento sembra essere la costante che accompagna tutte le opere: dai torrioni di via Veneto tanti bambini in cartapesta, dondolati dal vento, si barcamenano su altalene luminose e raggiungono le girandole luminose di piazza Matteotti, lungo via Cattedrale tante piccole “cattedrali” dondolano tra le case, enormi pesci danzano in piazzetta Fiume, i funamboli luminosi “occupano” gli alberi della grande Piazza Dante. La bellezza artigianale delle creazioni “town-made” di Luci e Suoni d’Artista è stata accompagnata dalle note musicali di migliaia di giovani musicisti e cantori che hanno allietato la serata in tanti punti del centro antico per raccontare i suoni e le voci della città.

La carovana, aperta dalla Birbant Band, durante la serata è diventata sempre più numerosa e partecipe e ha convinto, anche i più scettici, che l’arte e la bellezza salveranno il mondo.

1 COMMENTO

  1. Nella vita è necessario fare una scala di priorità. Bene Luci e suoni d’artista è all’ultimo posto, anche perchè non esiste attinenza con le feste natalizie, particolarmente da parte di chi la religione cattolica non è inserita nella cultura dell’amministrazione attuale, pertanto mi sembra anche speculativo il comportamento. Sinceramente non ci aspettavamo dal sig. Sindaco un esercito di persone non del ns. paese, in quanto non consapevoli delle necessità locali con idee di altrove. Una grande delusione. Tanti soldi buttati e tolti a cittadini che per pagare tasse comunali (su tutti i fronti: direttamente, su bollette, su stipendi, ancora peggio su pensioni mai sufficienti, ecc…..) si privano anche del necessario; in questo periodo anche di un’ora in più di riscaldamento. VERGOGNA!!!!!

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome