ESAUDITO IL DESIDERIO DI PIETRO STRAGAPEDE: PIANTATA “NA GAMMIETTE”

L’ultima raccolta di poesie di Pietro Stragapede si chiamava “na gammiette” e da questa riparte la vita senza un pilastro della nostra cultura come lui.

All’interno della raccolta, una poesia si intitola “Mo ce more” e conteneva un desiderio post morte: “Mo ce more chjandote na gammiette ind-u luche meje a Le Munece. Vuogghje condenuò a regalò poeseje cu parole nove”.

Desiderio esaudito grazie al fratello Michele Stragapede, ex sindaco di Ruvo. Nel suo fondo c’è da ieri “na gammiette” per continuare a regalare poesie con parole nuove.

“Il mio amico – scrive Pasquale Tedone – continuerà a vivere per sempre”

(@foto Pasquale Tedone)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: