Emiliano in conferenza stampa: «Dopo le elezioni, si conoscerà la sede dell’Ospedale Unico di Primo Livello»

«E’ meglio un ospedale vicino casa ma con pochi servizi, con reparti isolati o un ospedale distante qualche chilometro in più, ma più articolato, con una rete interna tra i reparti che garantiscono un servizio migliore all’utente?».

Con questa domanda volutamente retorica del dr. Felice Spaccavento, si è conclusa la conferenza stampa avvenuta nella tarda mattinata di oggi, a Palazzo Caputi, nella neutrale Ruvo di Puglia, che ha completato il tour di visite del governatore della Puglia, Michele Emiliano, nei tre ospedali di Molfetta, Corato e Terlizzi in vista della decisione della sede dell’Ospedale Unico di Primo Livello.

Decisione che avverrà dopo le elezioni a Terlizzi e Molfetta, quindi, a primavera inoltrata. Nel frattempo si dovrà costituire un gruppo di tecnici che dovrà valutare la sede più idonea, fra le tre, in base ai criteri fissati dal D.M. 70/2015 e in base all’accessibilità, ai costi di ammodernamento. Si tratterà di una squadra che farà un’analisi “swot”, dove saranno valutati punti di forza e di debolezza. E, tra i punti di debolezza constatati da Emiliano, c’è l’inefficiente gestione del personale medico e ausiliario. Certo la visita odierna corona un percorso lungo diversi mesi, fatto di altre visite, relazioni. Un percorso che convince Emiliano sulla bontà di questo Progetto nato dal basso, da chi opera nel mondo della sanità locale.

«Oggi, ho visto tre ospedali mezzi vuoti, con personale sprecato, con reparti isolati, e questo è inconcepibile» dice Emiliano.

E’ importante, inoltre, abbandonare i campanilismi e gli interessi particolari che attecchiscono laddove alla partecipazione non segua la decisione.

DSCF0212

«Sono stato fortunato in tal senso, perché nei sindaci dei Comuni interessati ho trovato molta collaborazione, non c’è alcuna volontà di assecondare interessi campanilistici».

L’Ospedale Unico di Primo Livello, la cui proposta fu presentata l’11 ottobre scorso al Palazzetto dello Sport di Via C. Colombo, a Ruvo di Puglia, è inserito nel Piano di Riordino Ospedaliero approvato poche settimane fa, un piano che mira a rendere migliore il sistema sanitario pugliese su cui Emiliano, che ha la delega al ramo, ci mette la faccia.

Affrontare il discorso dell’Ospedale Unico di Primo Livello, a cui sarà destinata parte dei 400 milioni di euro provenienti da Bruxelles, significa affrontare anche il discorso sui rapporti tra sanità pubblica e privata nelle cui mani si accentra la cardiochirurgia e la neurochirurgia e il capitolo spinoso del blocco delle assunzioni in campo sanitario, risalente al 2001.

Mancano 11.500 operatori alla sanità pugliese, ma è sufficiente «pigliare soldi derivanti dal risparmio sulle spese farmaceutiche – in Puglia molto elevate – che ecco risolto il problema delle assunzioni. Ma già mi immagino cosa accadrà, una volta che si andranno a toccare gli interessi delle potenti case farmaceutiche» chiosa, in modo colorito, il governatore.

Intanto il modello partecipativo dal basso, proveniente da chi opera nel settore, da chi “lo vive” nel bene e nel male, e applicato per l’istituzione dell’Ospedale Unico di Primo Livello, induce il sindaco Chieco ad applicarlo anche alla realtà locale, per migliorare l’efficienza del Pronto Soccorso di Ruvo di Puglia.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: