Dopo 7 mesi De Benedictis lascia il carcere

La gip del Tribunale di Lecce Giulia Proto ha disposto, dopo oltre sette mesi, la scarcerazione dell’ex gip del Tribunale di Bari Giuseppe De Benedictis, sostituendo la misura cautelare con gli arresti domiciliari.

L’ex giudice barese, assistito dagli avvocati Saverio Ingraffia e Gianfranco Schirone, era in cella dal 24 aprile per una vicenda di corruzione e poi il 9 maggio gli era stata notificata un’altra misura cautelare per la detenzione di un arsenale con centinaia di armi anche da guerra.

Era ancora in cella per la vicenda delle armi. A chiedere la attenuazione della misura cautelare è stata la Procura parlando di “decorso del tempo” e di “conclusione ormai prossima delle indagini”.
Nell’ambito dell’altro procedimento, invece, De Benedictis aveva già ottenuto gli arresti domiciliari il 13 luglio, per presunte corruzioni in atti giudiziari relative a tangenti ottenute in cambio di scarcerazioni. Per questa vicenda è in corso l’udienza preliminare nei confronti di 9 imputati, tra i quali il penalista barese Giancarlo Chiariello (anche lui arrestato per le corruzioni e attualmente ai domiciliari).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: