Condotta sottomarina di Torre Calderina: c’è chi dice no! ..e propone alternative!

Riceviamo e pubblichiamo nota di “RuvoAttiva” legata alla condotta sottomarina di Torre Calderina.
È partita l’iniziativa #notubTorrecalderina condivisa dai Meetup di Bisceglie, Molfetta, Ruvo, Corato, Terlizzi per informare la cittadinanza sui rischi e sulle problematiche legate al collettamento, tramite condotta, dei reflui dei cinque comuni nel mare tra Bisceglie e Molfetta e sulle valide alternative a questo disastroso progetto.
Questa condotta è un progetto totalmente enucleato dai programmi di misure di mantenimento e risanamento ambientale di cui alla legge 190/2010 che fra DICEMBRE di quest’anno e MARZO dell’anno prossimo pone importanti scadenze agli enti competenti. Enti che a questo punto dovranno ritenersi inadempienti nei confronti dell’intera cittadinanza dei comuni coinvolti e di tutta la Regione che, puntualmente, risponde più volte con soldi propri, prima versando gli oneri in bolletta e, poi, impegnando risorse della collettività alle procedure di infrazione della comunità europea per la mancante e insufficiente depurzione dei reflui, senza trascurare i bagni di ‘salute’ nei periodi vacanzieri.
Cittadini, tra i cittadini, in forza dei principi di #precauzione #prevenzione e #chiinquinapaga, torneranno sui temi della depurazione dei reflui urbani e industriali, delle potenzialità enormi di un loro riuso, dello stop agli scarichi abusivi in mare e dello stato di salute delle nostre coste e del nostro territorio, caratterizzato da scarsità d’acqua e aumento della salinità. Tutto ciò è necessario ad evitare che esploda un conflitto tra la realizzazione di grandi inutili opere pubbliche e la tutela di salute e ambiente che, invece, dovremmo soltanto migliorare.
Non staremo a guardare un’opera progettata per convogliare in mare aperto ogni giorno 60.000 tonnellate di reflui urbani senza render conto delle propedeutiche necessità di offrire alla cittadinanza le garanzie di un’eccellente depurazione, nè resteremo a guardare l’impatto drammatico sul territorio (dall’habitat marino a quello costiero, finanche alle insinuazioni in falda) con un’esposizione a danni tanto certi quanto inquantificabili alla salute pubblica, all’indotto turistico, alle attività di pesca e, indirettamente, anche a quelle agricole.
I numeri sono chiari: 5 comuni, 210.000 cittadini coinvolti, un costo stimato di 20 milioni di euro pubblici, 60.000 tonnellate di reflui urbani al giorno, 1 sito di importanza comunitaria violato, e almeno 10 chilometri di aree costiere gravate dall’impatto eco-ambientale.
Si invitano i cittadini a tenere alta l’attenzione per le generazioni che verranno e a prendere parte alle numerose occasioni di incontro e confronto che gli attivisti dei meet-Up sottoelencati di Molfetta, Bisceglie, Corato, Ruvo e Terlizzi porteranno tra le strade nelle prossime settimane per una nuova operazione di #fiatosulcollo sulle ‘disattenzioni’ (?) degli amministratori.
Per info sulle attività in programma, inviare mail a: notubtorrecalderina@yahoo.com
 

Un pensiero su “Condotta sottomarina di Torre Calderina: c’è chi dice no! ..e propone alternative!

  • 3 Dicembre 2015 in 22:28
    Permalink

    ondivido completamente la vostra iniziativa di opporsi a tale lavoro. Già dall’estate 2014,quando la litorarea biscegliese appariva chiaramente inquinata, si proponeva la realizzazione di un grande ed efficace DEPURATORE per i reflui dei 5 comuni. E’ questo il lavoro da realizzare.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: