Concorso per riqualificare l'ex Convento dei Cappuccini a Ruvo di Puglia

La Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MIBACT e il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori hanno indetto un concorso dedicato a giovani architetti per la realizzazione di dieci progetti di riqualificazione di periferie urbane in Italia.

Le aree periferiche sono state selezionate attraverso un bando di manifestazione di interesse aperto a tutti i Comuni che scadeva il 31 agosto.

Centoquaranta comuni hanno aderito al bando: cinquantotto del Sud e delle Isole, trentacinque del Centro e quarantasette del Nord.

Tra i dieci siti da riqualificare figura l’ex Convento in rione Cappuccini a Ruvo di Puglia.

Le altre aree urbane interessate dagli interventi sono il quartiere Toscanini ad Aprilia (Latina); le Case minime in rione Belvedere a Corato; l’ex Casa Cioni in frazione Avane a Empoli (Firenze); il Parco della Salinella a Marsala (Trapani); la Cittadella dello sport a S. Filippo Neri, allo Zen (Palermo); i rioni Trabocchetto e Sant’Anna a Reggio Calabria;  il quartiere Praissola a San Bonifacio (Verona); l’ex Collegio Carta-Meloni a Santu Lussurgiu (Oristano); il quartiere Latte Dolce a Sassari.

“Le proposte riguardano aree che necessitano di interventi per il Ri.U.So e la rifunzionalizzazione di aree pubbliche e di strutture edilizie esistenti, per finalità d’interesse pubblico, il miglioramento della qualità del decoro urbano, l’accrescimento della sicurezza territoriale e della capacità di resilienza urbana, il potenziamento delle prestazioni e dei servizi di scala urbana, la mobilità sostenibile e l’adeguamento delle infrastrutture destinate ai servizi sociali e culturali, educativi e didattici, nonché alle attività culturali ed educative”, come si legge sul sito del DGAAP.

Per partecipare al concorso, che scade l’11 novembre 2016,  bisogna ricorrere alla procedura on line attraverso la piattaforma “Concorrimi” messa a disposizione dall’Ordine degli Architetti di Milano e Provincia.

Il concorso si concluderà con una graduatoria di merito per ciascuna delle dieci aree oggetto del concorso.

Ai dieci concorrenti redattori delle proposte ideative classificate al primo posto (una per ciascuna area), sarà attribuito un premio di €. 10.000,00 (al lordo di IVA e contributi previdenziali).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: