Balli e un flash mob per ricordare le vittime di Parigi: il racconto dell’evento dei ragazzi dell’ITSET

I ragazzi dell’ ITSET “Padre A.M. TANNOIA” di Ruvo di Puglia hanno mantenuto la promessa.

L’evento “LA MAGIA DELLA MUSICA…LINGUAGGIO UNIVERSALE: CONOSCERSI PER CONVIVERE E CONDIVIDERE”, nell’ambito del progetto didattico “INTEGRIAMOCI”,  ha coinvolto ed emozionato tutti coloro che nella serata di lunedì passavano per la Piazza dell’Orologio e si fermavano a guardare i balli dei ragazzi vestiti di rosso.

Il tutto nella fantastica cornice del Villaggio di Babbo Natale, quanto mai gremito di curiosi e amanti delle atmosfere natalizie.

Ragazzi “cittadini attivi”, che considerano la diversità una forma di ricchezza; che sono interessati e partecipi di quello che accade intorno a loro.

Musica gioiosa, ritmata quando, a un tratto, i ragazzi si allontanano dal centro della piazza. Una ragazzina procede verso il centro, stringe una sciarpa bianca e poi la adagia, con delicatezza su una panchina, accanto al grande albero bianco. Con le mani al petto, ritorna al centro e si dondola dolcemente al ritmo di una canzone della Piaf. E’ la volta di un ragazzo che segue lo stesso rituale e posa una sciarpa rossa accanto alla bianca. Infine, una ragazza che lascia una sciarpa azzurra. Ecco, è la bandiera francese. Poi tutti i ragazzi si mettono al centro e si muovono, uniti,al ritmo di questa canzone. E’ il flash mob a sorpresa, dedicato alle vittime dell’attentato di Parigi lo scorso 13 novembre.

Un flash mob che assume un significato particolare. L’attentato vuole seminare paura nei confronti di chi è diverso, quindi un potenziale nemico, quindi una persona da escludere. Ma questa è la serata dell’inclusione e alla paura si reagisce con la voglia di vivere. Ed ecco che i ragazzi si scatenano con balli movimentati, sulle note di “All I want for Christmas is you” di Mariah Carey.

Graziosi alberelli di Natale in stoffa, decorazioni  handmade, cioccolatini: ecco quello si poteva acquistare nello Stand della Solidarietà allestito dagli studenti, perché condivisione è anche solidarietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: