Home Commercio VITO D’INGEO: “PRONTI A RIPORTARE IL MERCATO SETTIMANALE AL CENTRO DEL PAESE”

VITO D’INGEO: “PRONTI A RIPORTARE IL MERCATO SETTIMANALE AL CENTRO DEL PAESE”

4340

L’obiettivo numero uno è quello di essere messi nelle condizioni ideali per svolgere il proprio lavoro e poi costruire le basi per una prospettiva diversa per lo stesso. Le diverse associazioni di categoria hanno fatto propria la prassi di tutela e difesa degli ambulanti per far sì che si arrivasse a un accordo chiarificatore con l’amministrazione comunale.

Confcommercio Ruvo rilancia la propria azione e attraverso le parole del presidente dott. Vito D’Ingeo auspica un pronto spostamento del mercato rionale: “L’accordo ratificato è più che positivo, ma non possiamo fermarci qui. La nostra azione deve portare all’obiettivo primario da raggiungere, ovvero quello di riportare il mercato settimanale al centro. Sarebbe un passo importante per consentire all’economia ruvese di ottenere dei rilanci e benefici. Ci sono le premesse per farlo, per cui ci stiamo rimboccando le maniche per riuscirci”.

Il mercato settimanale nel centro della città è sempre stato un “pallino” dell’associazione di categoria ruvese. Più volte è stata proposta alle varie amministrazioni che, fin qui, non hanno mai affrontato seriamente la richiesta. Questo sembra essere il momento propizio: “Ne abbiamo parlato più volte con l’amministrazione Chieco. Ci sono segnali incoraggianti di condivisione di intenti per cui è senz’altro un primo importantissimo passo per procedere. La volontà degli ambulanti e dei commercianti è identica, per cui occorre mettere a punto i dettagli per far sì che il mercato settimanale torni a invadere le vie del centro e a far respirare le arterie di periferia al sabato mattina”.

Il mercato settimanale non è solo una questione commerciale – gli fa eco il sindaco Pasquale Chieco – ma anche un’occasione di incontro, di socializzazione, quasi di festa. Nel mio programma politico c’è il ritorno del mercato del sabato nel centro della città, così come era in passato: è un percorso che stiamo costruendo come sempre in modo partecipato e condiviso“.

 

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome