Vincitrici e vincitori, testi, foto e video del Premio letterario “don Tonino Bello” II edizione – 2022

Giovedì 9 giugno si è conclusa la seconda edizione del Premio letterario “don Tonino Bello” con la proclamazione dei vincitori e delle vincitrici presso l’Aula Magna del Seminario diocesano di Molfetta. La serata è stata trasmessa in streaming sui canali delle diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi.

Vi hanno preso parte:

  • il vescovo S.E. Mons. Domenico Cornacchia,
  • il comitato organizzatore del Premio, tra cui Gianni Antonio Palumbo, ricercatore in Letteratura Italiana presso l’Università degli Studi di Foggia e curatore della rubrica di poesia metafisico-civile Riflessi per il settimanale Luce e VitaRoberta Carlucci, redattrice Luce e Vita e segretaria del concorso, che ha presentato la serata, (impossibilitato a partecipare il direttore di Luce e Vita Luigi Sparapano)
  • il vicepresidente dell’associazione Stola e Grembiule aps don Cesare Pisani
  • la lettrice Tania Adesso
  • i vincitori e le vincitrici che hanno potuto essere presenti

La serata è stata trasmessa in diretta streaming a cura di Alessandro Capurso dell’Ufficio Comunicazioni Sociali.

L’iniziativa, nata dall’idea di una sera di fine estate 2020 e suscitata dalla conoscenza di don Tonino Bello e della sua mirabile dimestichezza con le parole, cerca di tenere acceso un faro su due generi tanto praticati dal Venerabile come la poesia metafisico-civile e il giornalismo di prossimità, nonché di testimoniarne la vitalità persistente grazie alle penne di tanti poeti e giornalisti.
A delineare ancor meglio questo orizzonte, gli interventi qualificati della scrittrice e poeta Anna Santoliquido e del presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Puglia Piero Ricci, entrambi presenti alla premiazione rispettivamente in rappresentanza delle commissioni per la sezione poetica e per quella giornalistica.
Novità di quest’anno, le menzioni speciali Riflessi e Luce e Vita.
La valutazione degli scritti, effettuata dalle giurie a distanza e in anonimato, ha portato, come annunciato durante la serata del 9 giugno, all’assegnazione dei seguenti premi.

Sezione Poesia metafisico-civile
Premiati
1. Primo classificato – Vita – Onofrio Arpino, (Santeramo in Colle, BA, Puglia);
2. Secondo classificato – Nel nord di Okkalapa – Lorenzo Spurio –  (Jesi, AN, Marche);
3. Terzo classificato e menzione speciale Riflessi – Tra concreto e cielo – Giuseppe Mandia (Perugia, Umbria)
Menzioni della giuria
 Menzione della giuria – Il filo della vita- Aline Fiorot (Vittorio Veneto, TV, Veneto);
• Menzione della giuria – Grazie Onnipotente Dio – Dina Ferorelli (Bitetto, BA, Puglia);
• Menzione della giuria – Aylan – Mattia Giuramento (Bisceglie, BT, Puglia).
Attestazioni di merito
• Attestazione di merito – Kandahar – Maria Pia Latorre (Bari, Puglia);
• Attestazione di merito – Della mia anima fragile – Nicola De Matteo (Bari, Puglia);
• IAttestazione di merito – Il violino – Angelo Zema (Roma, Lazio);
• Attestazione di merito – Minuzzoli di pane – Giovanna Sgherza (Molfetta, BA, Puglia).

Sezione giornalismo di prossimità
Premiati
1. Primo classificato – Al lavoro anche nelle ore più calde, in Puglia dove non è cambiato niente – Matteo Caione, (Monteroni di Lecce, LE, Puglia), pubblicato sul quotidiano Avvenire;
2. Secondo classificato – Dalle mani degli ultimi, il Pane della vita – Paola Russo (San Giovanni Rotondo, FG, Puglia), pubblicato sulla rivista Voce di Padre Pio;
3. Terzo classificato – E ogni domenica Michele vola tra i pali con Paolo – Nicola Lavacca, (Bitonto, BA, Puglia), pubblicato sul settimanale Famiglia Cristiana.
Menzioni della giuria
• Menzione della giuria – Le denunce ignorate sul campo nomadi in cui sono morti due bimbi – Luca Pernice, (Foggia, Puglia), pubblicato sulla rivista bimestrale Lavialibera;
• Menzione speciale Luce e Vita – All’amicizia che sprigiona resilienza – Renato Brucoli, (Terlizzi, BA, Puglia), pubblicato su Odysseo, magazine settimanale on line di cultura e attualità.
Menzioni speciali Luce e Vita
 Menzione speciale Luce e Vita – L’incredibile ferocia della criminalità pugliese – Valeria D’Autilia, (Taranto, Puglia), pubblicato sul quotidiano La Stampa;
• Menzione speciale Luce e Vita – Sa Paradura, la fratellanza tra i pastori più forte di tutto – Andrea Cuminatto, (Firenze, Toscana), pubblicato sulla rivista mensile di strada Scarp De Tenis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: