Home Cronaca UDIENZA DISASTRO FERROVIARIO: CONTROESAME DEI CONSULENTI TECNICI NOMINATI DALLA PROCURA

UDIENZA DISASTRO FERROVIARIO: CONTROESAME DEI CONSULENTI TECNICI NOMINATI DALLA PROCURA

218

Si è tenuta mercoledì 8 luglio una nuova udienza del processo relativo al disastro ferroviario che il 12 luglio 2016 causò la morte di 23 persone e il ferimento di altre 51. Il Collegio Giudicante del Tribunale di Trani ha dichiarato l’inutilizzabilità ai fini probatori di alcuni allegati facenti parte della consulenza tecnica prodotta dai periti nominati dalla Procura.


I due consulenti tecnici, in occasione della precedente udienza, oltre ad evidenziare come la tragedia del 12 luglio 2016 fosse stata già sfiorata altre 146 volte, si erano soffermati anche sul sistema dei cosiddetti convogli “bis” e sul sistema “obsoleto” del blocco telefonico. In merito a ciò, nell’udienza celebratasi lo scorso mercoledì presso l’auditorium Baglioni di Andria, all’interno dell’oratorio Sant’Annibale Maria di Francia, le difese degli imputati hanno provveduto al controesame dei suddetti consulenti, provando a confutare quanto dagli stessi affermato.

Il Collegio Giudicante, inoltre, sciogliendo la riserva sull’istanza presentata in precedenza da alcun difensori, ha dichiarato l’inutilizzabilità di alcuni documenti presenti all’interno della consulenza tecnica redatta dai periti nominati dalla Procura.

I Giudici, infatti, hanno dichiarato l’inutilizzabilità, ai fini probatori, di alcuni atti d’indagine quali, le dichiarazioni rese dagli imputanti e dalla persone informate sui fatti nel corso delle indagini preliminari, nonché di quegli atti concernenti attività compiute dalla Polizia Giudiziaria e alle quali non vi è stata la partecipazione dei consulenti.

Al termini dell’udienza, il processo è stato aggiornato al prossimo 22 luglio per il completamente del controesame dei due consulenti tecnici.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome