A TU PER TU CON LOLA HASSAN E IL MERAVIGLIOSO MONDO DELLA DANZA ORIENTALE

Confabulare, si sa, è un’arte intima e meravigliosa che le donne conoscono benissimo. L’incontro de visu con Eleonora Lonoce, in arte Lola Hassan, ballerina e insegnante di danza orientale a Ruvo e Corato, si è rivelato non solo come immaginato “un’arte intima e meravigliosa”, ma, di più, è stato foriero di belle emozioni e soprattutto ha dato la conferma che dei pregiudizi, di cui spesso siamo ostaggio, ce se ne può liberare. Come? Con la conoscenza.
Nella sede di Vivo Latino di Ruvo, dove Lola tiene i corsi di danza del ventre, ad accogliere ruvesi.it il suo sorriso generoso e inaspettatamente il pancione più bello che una donna possa con orgoglio esibire.

Com’è avvenuto l’avvicinamento alla danza araba?

Ho sempre avuto un’attrazione particolare per il mondo della danza orientale. Sin da piccola. Inspiegabilmente. Mi piaceva e basta! A 14 anni avevo le idee chiarissime: le grandi danzatrici egiziane erano per me il massimo riferimento della femminilità. Che stranezza! E ne ero così coinvolta ed affascinata che spesso mi capitava di trovarmi davanti ad uno specchio e di imitarne le movenze. Mi sentivo leggiadra come una piuma e poi bella, bella come una dea!
Di lì a poco ho capito che quella passione imboccata per caso, per curiosità pura, era davvero la strada maestra della mia vita. E allora con la testardaggine che mi contraddistingue mi sono buttata con la testa, con il cuore e con tutta me stessa in quest’avventura. Dopo anni di studio e di allenamento costante posso dire di essere felice. E lo sono perché ho la possibilità, oggi, danzando, di spiegare agli altri un’emozione che mi ha stravolto la vita“.

Perché “Lola Hassan”? Che significa per te questo nome?

“Quasi tutte le danzatrici orientali scelgono per sé un nome artistico il cui significato intrinseco le rappresenta maggiormente. Per quanto mi riguarda non ho dovuto andare tanto lontano con la fantasia. Non ne avevo bisogno.
Il nome Lola, cresciuto con me sin da piccola, da quando mia nonna carinamente me lo aveva attaccato addosso come un bottone, mi rappresentava in toto anche da adulta. Era mio. Profondamente mio. Profumava di sicurezza. E poi quel suono dolce, anche vagamente esotico, lo rendeva altresì idoneo a rappresentarmi come danzatrice. Insomma, Lola ero io! L’aggiunta del secondo “bottone”, Hassan, invece, è avvenuto dopo il conseguimento del diploma di insegnante in stile classico egiziano. Sono stati i miei maestri a volerlo e io ne sono stata estremamente felice“.

Quanto hai dovuto faticare per far capire questa disciplina a Ruvo?

Partiamo col dire che i pregiudizi sulla danza orientale sono atavici, assolutamente duri a morire. Ovunque. Non solo a Ruvo! Nel 2013, approdando nella Vivo Latino come insegnante, mi aspettavo di dover indossare i guantoni e scontrarmi a muso duro per difendermi da chi, per scarsa conoscenza o semplicemente per partito preso, aimè, considera una danzatrice che esprime “di pancia” le proprie emozioni una poco di buono.
Fortunatamente non è stato così! O meglio, non è che i ruvesi non abbiano bocca per parlare o peggio “sparlare”, ma sul piatto di quella famosa bilancia pesano di più i successi, gli applausi, i consensi piuttosto che le critiche inutili. Quelle ci sono in ogni contesto!“.

Praticare la danza orientale influisce sull’aspetto fisico?

Sicuramente si. Definisce la muscolatura, scolpisce la figura rendendola più piacevole.
Ma vuoi mettere che fa bene soprattutto all’autostima? Al nostro se interiore che senza peli sulla lingua ci strombazza i nostri difetti? Acquietato il giudice spietato che è dentro di noi, guardarsi allo specchio e lasciarsi guardare senza troppi timori mentre si danza, diventa una conquista personale prima di tutto della testa e poi solo secondariamente del corpo”
.

Che emozioni hai provato danzando col pancione? Continuerai a ballare diventando mamma per la seconda volta?

Ballare col pancione è una delle esperienze più belle che una donna possa decidere di vivere in un momento già di per sé magico come la gravidanza. È coinvolgente. Doppiamente coinvolgente. Hai la consapevolezza che quel misterioso tam tam di vita raggomitolato dentro di te è imbrigliato nel tuo stesso vortice emotivo. Oltre che fisico naturalmente!  Si è un tutt’uno in un girotondo di gioie, di ansie, di sussulti che porta due cuori a battere magicamente all’unisono. A giovarne la mia artisticità. Oggi in una mia performance non c’è più solo la tecnica, la meccanicità di uno shimmy piuttosto che di un pliè o di un cammello. C’è tanto di più! C’è il desiderio, il cuore di una mamma, prima che di una ballerina, di divertire danzando le proprie bambine. E mi fa emozionare pensare che di qui a poco me le ritroverò ad applaudire le mie performances e poi magari sotto il mio vestito a farmi inciampare di gioia”.

Hai progetti importanti per la città che ti ha adottata? 

Come delegata regionale in danze orientali FIDA PROFESSIONAL ho l’obiettivo di diffondere la danza orientale su tutto il territorio pugliese. Nelle sedi di Vivo Latino di Ruvo e Corato, attualmente seguo 20 danzatrici adulte e 8 bambine, ma vorrei che questo numero crescesse ulteriormente. Per questo ho dei progetti importanti che coinvolgono Ruvo e Corato: aprire un centro artistico di danza orientale e folklore, sì da far scoprire a tantissimi il meraviglioso mondo della danza orientale“. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: