TECNOSWITCH ALLA "TOTARO": MANFREDONIA KO

Tantissime le emozioni che gli appassionati di basket e tifosi della TecnoSwitch Talos Basket Ruvo hanno vissuto al Palasport di Viale C. Colombo nella sfida interna contro la Webbin Manfredonia! Era da tanto tempo che il pubblico non si entusiasmasse per una pallacanestro di accettabile livello e per una squadra che mostrasse carattere. Impossibile confronti con il passato recente, visto che regolamenti e tipologie di campionati non sono equiparabili.

La prima di coach Totaro in casa lascia il segno e consegna alla classifica dei ruvesi due punti importanti che potranno cambiare il corso di questa stagione. La lotta per un posto nei play-off non è poi così lontana e la vittoria su Manfredonia, ottenuta dopo un tempo supplementare, 89-88, regala la speranza che qualcosa possa cambiare.

C’è tanto da lavorare, soprattutto perchè i bianco-azzurri contro la “zona” difensiva entrano in panico totale e questo deficit andrà colmato gradualmente. Ma sul piano dell’atteggiamento il cambiamento è palese e dopo l’ottima prestazione a Foggia, stavolta arrivano anche i due punti.

E’ una vittoria che ha tante facce: quella del capitano Arbore sempre lucido e punto di riferimento per i compagni, dei due americani, con Funderburke faro sotto canestro e Taylor capace di mettersi al servizio della squadra, vista l’eccellente difesa su di lui, quella di un ritrovato Ippedico, trascinatore dei ruvesi nel momento nevralgico del match. Quello di Milone che prima infila la bomba della ritrovata parità a 6” dalla conclusione dell’overtime e poi recupera palla a metà campo, subendo fallo e infilando il tiro libero della vittoria.

Gioisce Ruvo che ha vissuto una serata intensa di pallacanestro, contro un’ottima squadra ben allenata da coach Ciociola.

E se il primo quarto era stato prorompente per i ruvesi capaci di allungare sino al +16 con un Gatta in evidenza, la fase centrale del match ha parlato dauno con gli ospiti capaci di portarsi sul +9 sull’asse Bohannon-Miller.

I falli sono stati un fattore nel match, con coach Totaro costretto a ruotare i vari Gatta, Milone e Ippedico gravati di penalità individuali già dal secondo quarto.

Nell’ultimo periodo, Ruvo sembrava non crederci più, ma la scossa psicologica proveniente dalla panchina è stata sorretta dalla grinta di Ippedico, prima con le penetrazioni ritrovate e vincenti, poi con le conclusioni spumeggianti dai 6.75! Quando coach Totaro ha gettato all’aria il giubbino, pronto a entrare, è lì che i ruvesi hanno dato il meglio di sè in termini di grinta e lucidità. Ruvo ha avuto la palla per chiudere il match al 40′, ma la stoppata di Bohannon su Ippedico ha regalato ai presenti cinque minuti supplementari di emozioni.

Manfredonia ha subito allungato sul +4, prima che Arbore trascinasse i suoi verso l’ennesima parità. Nell’alternanza di vantaggi, sembrava ancora una volta finita sull’85-88 a 18” dalla conclusione. Al rientro dal time out chiesto dalla panca ruvese, i bianco-azzurri si sono affidati a Milone, mentre gli ospiti decidevano di non commettere fallo. Il n.17 ruvese ha infilato la bomba del pari, prima che il suo impeto facesse recuperare palla e subire fallo al limite, per gli ospiti oltre, della sirena del 45′. A cronometro fermo, il primo tiro libero di Milone si concretizza per la gioia dei ruvesi.

Svolta Ruvo? Contro l’Adria Bari per la conferma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: