Home Attualità Talos Festival Internazionale, è la notte di “Pino Minafra & La Banda”

Talos Festival Internazionale, è la notte di “Pino Minafra & La Banda”

583

Sabato 8 Settembre (ore 20:30 – ingresso 8 euro) in Piazzetta Le Monache a Ruvo di Puglia torna La notte della Banda. Il Talos  Festival, organizzato dall’Amministrazione comunale con il sostegno della Regione Puglia e di altri partner pubblici e privati, con la direzione artistica di Pino e Livio Minafra e il progetto coreografico di Giulio De Leo della Compagnia Menhir, con questa serata rende omaggio alla grande tradizione musicale tipica del Sud Italia che ha prodotto un suono originale e unico al mondo. Sul palco il progetto Pino Minafra & La Banda, che dal 1993 a oggi si è esibito a Parigi, Londra, Monaco di Baviera, Graz, Les Mans, Lille, Huddersfield, Brighton, Basingstoke, Munster, Berlino, Roma, Firenze, Ravenna e altre città, ospite dei più importanti festival europei di jazz, musica classica e contemporanea, proporrà prima un repertorio “classico”, con un omaggio a Gioacchino Rossini, diretto da Michele Di Puppo e poi si confronterà con i numerosi ospiti coinvolti per questo concerto inedito. Donato Semeraro dirigerà il brano Terpsichori, Livio Minafra guiderà la Banda in due brani scritti dai Fratelli Mancuso, Nicola Pisani proporrà una sua composizione inedita con le incursioni letterarie di Vittorino Curci e la partecipazione di Michel Godard che sarà protagonista anche di un arrangiamento speciale di un brano di Charlie Haden. Il trombettista salentino Cesare Dell’Anna e i musicisti Gino Semeraro, Giuseppe Oliveto ed Emanuele Calvosa concluderanno la notte che proietta il suono della Banda a confrontarsi con i linguaggi contemporanei. Un  percorso trasversale fra tradizione e innovazione che dimostra l’attualità e la freschezza di questo suono caldo, vivo e generoso, ancora tutto da esplorare oltre che proteggere. Non mancheranno due brani del direttore Pino Minafra: l’ormai “tradizionale” Fantozzi e il Teatrino delle Marionette, impreziosito dalle letture di Vittori Curci tratte dal “Decameron” di Giovanni Boccaccio, estratto dalla colonna sonora di Pinocchio, spettacolo di danza della coreografa statunitense Karole Armitage.

La penultima giornata del Talos Festival prenderà, però, il via in Piazza Dante alle 17 con Giardini Famigliari, una produzione originale a cura di Compagnia Menhir, in collaborazione con Cooperativa Clad e sistemaGaribaldi, con la coreografia di Giulio De Leo su musiche di Giuliano Di Cesare. Dieci famiglie in diverse formazioni: interi nuclei, duetto (anche tra nonno e nipote), trio e quartetti di madri e figli e la partecipazione della danzatrice Mimma Di Vittorio in duetto con la vita che porta in grembo.

Dalle 18 nella Pinacoteca d’arte contemporanea sarà protagonista ancora la danza con In The Middle, momento conclusivo  dell’atelier di creazione curato dalla  danzatrice e coreografa finlandese Sanna Myllylahti, docente presso l’University of Arts di Helsinki. Articolato in due fasi (dal 25 al 30 giugno e dal 3 all’8 Settembre), l’atelier ha coinvolto una ventina di danzatori e danzatrici professionisti provenienti dall’Italia e dall’estero che si esibiranno nella coreografia “In The middle” accompagnati dalla musica del contrabbassista Giorgio Vendola. Pattern di spostamenti nello spazio trasformano la scena in un grande disegno damascato da cui affiorano nel tempo segni, variazioni e frasi coreografiche che ne complicano la trama. In pieno stile nord-europeo, Sanna Myllylahti ha costruito una partitura coreografica che possa costituire la base comune per il gioco di scomposizioni e variazioni individuali capaci di creare incontri inaspettati ed emozioni indefinite. A seguire spazio alla presentazione del cd Sincretico, prodotto dall’etichetta salentina Dodicilune, del fisarmonicista Vince Abbracciante affiancato anche da Nando Di Modugno (chitarra), Giorgio Vendola (contrabbasso) e Alkemia Quartet – Marcello De Francesco e Leo Gadaleta (violino), Alfonso Mastrapasqua (viola) e Giovanni Astorino (violoncello).

Talos Festival 2018 è organizzato dal Comune di Ruvo di Puglia in Ats pubblico/privata con associazione culturale Terra Gialla, compagnia di danza contemporanea Menhir, Conservatorio di Musica Niccolò Piccinni di Bari e Cooperativa Doc Servizi, finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia, con il patrocinio e il sostegno di Camera di Commercio di Bari e Parco Nazionale dell’Alta Murgia in collaborazione con Confcommercio Ascom di Ruvo di Puglia, Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari, Proloco di Ruvo di Puglia, Tipografia De Biase, Talos Viaggi, Hotel Pineta, Panificio Cascione, Acqua Orsini, Azienda Agricola Mazzone, Arte e Musica Matera e con il supporto di Itel Telecomunicazioni, Supermercati Dok, Cagnetta ed Eurocoop.

Biglietteria – Info Point
Concerti, master class, incontri e laboratori sono ad ingresso libero.
Concerti di Piazzetta Le Monache – posto unico 8 euro, abbonamento 4 serate 25 euro.
In caso di pioggia i concerti serali si terranno al PalaColombo
I ticket sono disponibili presso l‘Info Point in via Vittorio Veneto 48
[Aperto Lun/Ven dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20.30 | Sab/Dom dalle 9 alle 12]
Info e prenotazioni info@talosfestival.it – 0803615419 – 0803628428

Info
www.talosfestival.it – 0803615419

(Foto © V. Raddato)

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome