Home Cultura TALOS: COMBINAZIONE DI SUONI PER STORIE E TRADIZIONI MEDITERRANEE

TALOS: COMBINAZIONE DI SUONI PER STORIE E TRADIZIONI MEDITERRANEE

174
sdr

Il Talos Festival 2020/2021 si va concludendo. A partire da ieri sono iniziate le quattro serate conclusive ispirate ai “Suoni meridiani” e dedicate al sociologo barese Franco Cassano. Queste culmineranno domenica 18 luglio con La Notte della Banda di Pino Minafra & La Banda e tanti solisti.
La prima serata della terza parte di questa edizione straordinaria del festival in Piazzetta Le Monache ha registrato un tutto esaurito, sinonimo di un’ennesima buona riuscita dell’evento.

Ad aprire la serata il giornalista Ugo Sbisà, al quale è stata affidata la guida all’ascolto dell’evento; parla di una dimensione nuova che il Talos ha acquisito per via delle circostante irreversibili che tutti conosciamo. Poi è stato raggiunto dall’assessora alla Cultura Monica Filograno e dal direttore artistico e ideatore del festival, Pino Minafra.

Poi la parola alla musica. La prima esibizione è stata del duo Mediterranean Tales, formato da Gianni Iorio al bandoneon e da Pasquale Stafano al pianoforte. Due strumenti diversi per una combinazione unica e originale. Il suono raffinato ed elegante di Stafano e quello tradizionale popolare di Iorio si sono uniti per raccontare, su una costante ambientazione mediterranea, storie locali di passioni, incontri e persone, il tutto percorrendo più generi musicali.

Subito dopo la magia delle Faraualla. Un gruppo non novello a Ruvo di Puglia ma che ogni volta non smette di meravigliare. Le voci di Gabriella Schiavone, Teresa Vallarella, Loredana Savino, Maristella Schiavone, accompagnate dalle percussioni di Pippo D’Ambrosio e Michele Marrulli hanno così portato sul palco del Talos Festival, Ogni male fore. Una polifonia perfetta accompagnata da una gestualità studiata e un velo di ironia che non ha nascosto la volontà di divertirsi delle protagoniste sul palco. Un mix con il quale le Faraulla hanno raccontato anni di storia nascosta tra le memorie popolari e misteriose della medicina pugliese come pratica magica o taumaturgica.

Il secondo appuntamento della terza parte dell’edizione straordinaria di Talos Festival 2020/21 sarà questa sera a partire dalle ore 20 in Piazzetta Le Monache. Info e prenotazioni 0803628428 (lunedì – venerdì ore 9/13 – 17/21 – sabato e domenica ore 9/13) – infopointruvodipuglia@gmail.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome