Home Sport SUL PORTALE "rosetosharks.com" INTERVISTA AL RUVESE IPPEDICO

SUL PORTALE "rosetosharks.com" INTERVISTA AL RUVESE IPPEDICO

1036

Si parla del nostro concittadino Giuseppe Ippedico sul portale rosetosharks.com!
Ecco l’intervista:
“Prosegue la nostra rubrica sui nostri ragazzi dell’Under 19, che conosciamo meglio attraverso 30 domande. Oggi è il turno di Giuseppe Ippedico: buona lettura!
1-Nome e cognome?
Peppe(Giuseppe) Ippedico
2-Ruolo?
Play/Guardia
3-Da quando giochi a basket?
Gioco da quando avevo circa 6 anni,dopo aver provato per poco tempo la piscina. Ricordo che il mio maestro di basket, nonché cugino di mio padre, mi chiamò la prima volta per provare questo sport. Oltre a mio padre c’era mio nonno che mi seguiva, e mi accompagnava a quasi tutti gli allenamenti dopo il catechismo(anche se a volte rinunciavo –ride-). Da lì in poi non ho più smesso: divertimento e primi tornei mi hanno condotto sulla strada giusta!
4-Questa è la tua prima esperienza fuori dalla Puglia: come ti trovi?
Mi trovo abbastanza bene, so di aver affrontato e di dover affrontare sia difficoltà che momenti gloriosi. Vivere con altri tre ragazzi, di cui uno mio compare J, non è molto semplice … Però al di là di tutto,è un esperienza che serve molto, sia come crescita personale che sportiva.
5-Meglio l’Abruzzo o la Puglia?
In generale un passo avanti lo dò all’Abruzzo,nulla togliendo però alla bellissima Puglia …
6-Descriviti come giocatore
Cerco di impegnarmi sempre al massimo durante la settimana, per poi dare tutto in partita: ascoltare l’allenatore prima di parlare è la cosa più importante che si deve fare!!
7-Descriviti come persona
Amichevole con gli altri, anche un po’ troppo calmo, e cerco di rendermi disponibile per tutti..ai difetti lascio commenti ai miei amici (ride)
8-Cosa ti piace fare nel tempo libero?
Preferisco uscire con i miei amici piuttosto che rimanere a casa (salvo studio o malattia), oppure vedere un film.
9-Il posto che vorresti visitare?
La Florida,Miami ma anche la Grecia(che infatti mi aspetta questa estate!)
10-Cosa ti colpisce in una ragazza?
Oltre che alla bellezza fisica, la semplicità e l’onestà.
11-Più importante l’amore o l’amicizia?
Non saprei,penso siano molto importanti entrambi!
12-Che musica ascolti?
Non ascolto un genere in particolare, però simpatizzo per la musica “dubstep”.
13-La cosa che dici più spesso in dialetto pugliese?
Ste tutt appost….
14-Un personaggio famoso che vorresti conoscere?
Checco Zalone!!
15-Puoi scegliere due giocatori per un 3vs3 al campetto: da chi è formata la tua squadra?
Per farci due risate proporrei due miei amici ruvesi: Vincenzo Adessi e Mauro Barile(Dino)! Per giocare invece propongo Stephen Curry e Francesco Lobosco!! J J
16-Cosa ti fa davvero arrabbiare?
La strafottenza, la presunzione e l’arroganza …
17-Film comico o horror?
Preferisco l’horror ma simpatizzo molto per i comici,conoscendo pugliesi doc come Checco Zalone e Rocco Papaleo!!
18-Dolce o salato?
Vado per il salato … il dolce non va sempre bene!!
19-Discoteca o pub?
Prima in pub e poi in discoteca … Non esiste l’uno senza l’altra!!
20-Come giudichi il campionato che ha svolto la squadra finora?
La squadra ha dimostrato impegno e sacrificio in tutte le partite giocate fino ad ora, ma tutto dipende, come ho anticipato,dal lavoro sodo durante la settimana: ci si può “menare” (agonisticamente parlando), arrabbiarsi con l’allenatore e tra i compagni, perché se manca questo non si è una vera squadra!
21-Come giudichi il tuo campionato a livello personale finora?
Personalmente cerco in tutti i modi di dare il massimo in ogni partita e di sacrificarmi per la squadra, ovviamente ponendomi degli obiettivi da raggiungere.
22-Il compagno più difficile da marcare in allenamento?
Beh, direi quelli più rapidi di piedi rispetto a me,nulla togliendo al tosto Lorenzo Rosini!! J
23-Il compagno a cui ti siedi vicino durante le trasferte?
All’inizio Amorese e Timperi per poco tempo, ma preferisco stare solo e stendermi!!
24-Molti tuoi compagni ti hanno definito uno dei migliori elementi della squadra: ti senti una guida all’interno di questo gruppo?
Più che una guida sento un peso più grosso sulle mie spalle, penso di approcciarmi con i miei compagni nel migliore dei modi,sperando di essere con tutti un elemento che dia importanza alla “SQUADRA” e non solo a se stesso. Da ciò si evince il carattere e la determinazione per poter diventare una pedina fondamentale della squadra e soprattutto far parte di un “GRUPPO”, in cui dalle difficoltà si nota con maggiore chiarezza lo spirito di sacrificio.
25-Che esperienza è stata allenarti ed andare a referto con la prima squadra in A2 Silver?
Per prima cosa, è stato molto importante per me essere a referto più volte con la prima squadra, data l’esperienza e la personalità di gente più grande di me. I risultati si notano(vedi i due punti messi a referto contro Matera) e il lavoro a volte premia: per tutto questo devo davvero dire grazie al gran lavoro da parte del coach e del vice-coach, che continuano a rendermi quest’anno sempre più importante.
26-Dicci una cosa che nessuno sa su un tuo compagno di squadra
Il dialetto pugliese (più o meno) da parte di Martin: sentire lui parlare è fantastico!!!
27-Dicci una cosa che nessuno sa su di te
Il mio pensare perennemente ad una cosa più volte: una cosa a cui sto trovando fine!!
28-Dove ti vedi tra dieci anni?
Spero di poter continuare a giocare ma, se devo essere sincero, adesso penso a quello che sto vivendo!!
29-Saluta i tifosi di Roseto in dialetto pugliese
Nu saliut da nu ‘uagnaun puglies ca deisc ca chessà cttò cu cuss mor e chiss tifos è u megghj…pccè sit proprj tust e mo fosc ammattej u dialett vustr!!
Traduzione: un saluto da un ragazzo pugliese, che dice che questa città con questo mare e con questi tifosi è la migliore … Perché siete proprio duri e mi fa ammattire il dialetto vostro!!
30-L’ultimo spazio è a tua disposizione: scrivi quello che vuoi!
Ringrazio Stefano per questa intervista e ringrazio tutti i miei amici di Ruvo Di Puglia che mi sono stati e mi saranno sempre vicini!!!
A presto, Giuseppe Ippedico”
In bocca al lupo a Roseto e a Giuseppe!

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome