Home Cronaca SASSO: “LO STATO RISPONDA METTENDO A FERRO E FUOCO LA MALAVITA ANDRIESE...

SASSO: “LO STATO RISPONDA METTENDO A FERRO E FUOCO LA MALAVITA ANDRIESE E BARESE”

331

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Rossano Sasso (Lega Salvini Premier):

“Disegno criminale ed intimidatorio, lo Stato risponda mettendo a ferro e fuoco la malavita andriese e barese”.

Ancora una volta un attentato esplosivo. Ancora una volta ai danni di un carabiniere in servizio ad Andria.

Salgono a tre i gravissimi atti intimidatori attuati ai danni dei carabinieri, tutti operanti ad Andria, nell’arco di un anno, con l’ultima e pericolosissima esplosione avvenuta questa notte a Ruvo.

“La criminalità alza il livello dello scontro con lo Stato – dichiara l’on. Rossano Sasso – la risposta dello Stato non si faccia attendere e sia risolutiva, potente, efficace.

Giunga la mia solidarietà e quella del mio partito a tutta l’arma dei Carabinieri, ma la solidarietà da sola non basta.

Da parlamentare mi batto da anni in tutte le sedi per portare più uomini e più mezzi nei territori interessati da questa ondata criminale, che purtroppo nella nostra Puglia sono tanti. Questa stessa mattina scriverò una interrogazione urgente al ministro Lamorgese, affinché alle parole seguano i fatti.

Pugno duro e reazione immediata, dobbiamo estirpare questo male dalla nostra terra”.

Condanna che giunge anche dal segretario cittadino della Lega,Luca Ranieri :
“un episodio gravissimo che ha scosso l’intera comunità ruvese, mai colpita così duramente negli ultimi anni.
Un messaggio violento e intimidatorio verso un pubblico ufficiale che quotidianamente rischia la propria vita per garantire la sicurezza di noi cittadini.

È necessario che le istituzioni locali e nazionali si impegnino a tutti i livelli per contrastare qualsiasi forma di violenza e illegalità, intensificando la presenza di forze dell’ordine su tutto il territorio, soprattutto nelle periferie spesso abbandonate e scarsamente illuminate nelle ore notturne.

La Lega Ruvo esprime piena solidarietà al Carabiniere colpito da questo attentato e a tutta l’Arma, ed auspica che i responsabili di questo grave atto siano consegnati alla giustizia per il vile gesto perpetrato questa notte.”

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome