Home Punti di vista #ruvodipuglia: poi vorrei…Ruvo

#ruvodipuglia: poi vorrei…Ruvo

549

Poi vorrei… tornare a tifare il Ruvo Basket“. Oppure “poi vorrei… tornare a passeggiare tra i vicoli del centro storico“. O ancora “poi vorrei… andare dai miei nonni e abbracciarli“.


Anche a Ruvo di Puglia dilaga su Instagram la moda del “Poi vorrei…”, attraverso la nascita del profilo social “poivorreiruvo”, in cui gli utenti scrivono le cose che più mancano in questi giorni.

C’è chi vorrebbe tornare a fare un caffè con le proprie amiche o tornare a fare shopping. C’è chi vorrebbe tornare a guardare il sorriso dei propri clienti o poter tornare a guardare un film al cinema. C’è chi vorrebbe tornare a passeggiare tra le vie di Ruvo.

Quante cose vorreste fare quando tutto questo sarà finito?

Ma soprattutto, quanto vi manca la normalità? Quanto vi mancano le vostre strane abitudini a cui non avevate mai dato importanza?

C’è voglia di tornare a vivere la quotidianità. C’è voglia di abbracciarsi, di guardarsi negli occhi e sorridere, di incontrarsi e chiacchierare.

C’è voglia di tornare tra i banchi di scuola tra interrogazioni, compiti in classe e vocabolari pesantissimi.

C’è voglia di tornare ad ascoltare il “suono” della palla a spicchi che rimbalza sul parquet o quello di un pallone che entra in rete. C’è voglia di tornare ad allenarsi, di tornare a vivere lo spogliatoio, di tornare a festeggiare una vittoria o addirittura di imparare da una sconfitta. C’è voglia di dare una pacca sulla spalla al proprio compagno di squadra o di tornare a guardare negli occhi un avversario.

C’è voglia di tornare a tifare la propria squadra del cuore con mille scaramanzie.

C’è voglia di tornare a fare file interminabili, sotto il sole cocente, per il concerto che aspettavi da mesi. C’è voglia di tornare a cantare sotto un palco. C’è voglia di tornare ad abbracciare gli “amici da concerto”.

C’è voglia di tornare a festeggiare e a brindare.

In questi “giorni sospesi” i nostri giovani ruvesi sognano un ritorno alla normalità attraverso lo schermo di uno smartphone accompagnati dall’hashtag #poivorreiruvo.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome